Me

Chi sono le vittime della sparatoria alla Capital Gazette di Annapolis, nel Maryland

Cinque persone sono state uccise in un "attacco mirato" contro il giornale statunitense. Un'edizione speciale del giornale è stata pubblicata oggi in loro ricordo

Immagine di copertina
AFP PHOTO / TWITTER ACCOUNT OF THE CAPITAL GAZETTE

Le cinque vittime della sparatoria presso la redazione della Capital Gazette di Annapolis, nel Maryland, sono state identificate e i loro nomi sono stati diffusi.

Si tratta di Wendi Winters, 65 anni, Rebecca Smith, 34 anni, Robert Hiaasen, 59 anni, Gerald Fischman, 61 anni e John McNamara, 56 anni.

A seguito della sparatoria, la polizia ha arrestato un sospetto, di cui non è stato ancora ufficializzato il nome.

Molti giornali, tuttavia, lo hanno identificato come Jarrond Ramos, un uomo di 38 anni che aveva fatto causa al giornale per diffamazione nel 2012.

I giornalisti della Capital Gazette hanno pubblicato oggi un’edizione speciale in cui raccontano della sparatoria e dell’omicidio dei loro colleghi.

The Capital Gazette is “putting out a damn paper tomorrow”.

Ecco chi sono le cinque vittime:

Rob Hiaasen, 59 anni, era assistant managing editor del giornale.

“Sono devastato nel confermare la perdita del mio meraviglioso fratello Rob”, ha scritto in un post su Facebook il fratello di Hiaasen, Carl, che è un famoso scrittore e opinionista del Miami Herald.

“Ha trascorso tutta la sua brillante carriera come giornalista e ha creduto profondamente nell’arte e nella missione di servire il diritto del pubblico a conoscere le notizie. Lo chiamavamo Big Rob perché era così alto, ma era il suo notevole cuore e umorismo a renderlo più grande di tutti noi”.

Wendi Winters, 65 anni, reporter che si era unita al giornale nel 2013 dopo una carriera nelle pubbliche relazioni.

Gerald Fischman, editorialista 61enne del giornale. Lavorava lì dal 1992 ed era ritenuto “la coscienza e la voce” della Capital Gazette, come ricorda in questo articolo il TIME.

John McNamara, 56 anni, era un cronista sportivo dalla risata contagiosa. Soprannominato “Mac” dai suoi colleghi, aveva una conoscenza enciclopedica dello sport locale.

Rebecca Smith, 34 anni, era nata a Baltimora e aveva iniziato a lavorare come addetta alle vendite del giornale a novembre 2017.

Qui sotto la copertina dell’edizione speciale:

vittime sparatoria capital gazette

AFP PHOTO / TWITTER ACCOUNT OF THE CAPITAL GAZETTE

Campagna regione lazio

Il sospetto arrestato dalle forze dell’ordine, Jarrond Ramos, aveva citato in giudizio diversi membri del giornale accusandoli di diffamazione dopo che uno degli editorialisti, Eric Hartley, aveva riferito che Ramos si era dichiarato colpevole di molestie nei confronti di una donna sui social.

La causa di Ramos era stata archiviata da un giudice nel 2013 e la sentenza è stata confermata in secondo grado da un tribunale del Maryland nel 2015, come riportato dalla stessa Capital Gazette.