Me

Roma, nei tombini di piazza Navona trovati depositi di ombrelli venduti abusivamente

Non è la prima volta che nelle strade della capitale viene ritrovata merce contraffatta stipata in tombini, cespugli o contatori

Immagine di copertina

A Roma, nella zona di piazza Navona, sono stati trovati dei “depositi” in cui venivano stipati centinaia di ombrelli. Si tratta degli ombrelli venduti abusivamente dagli ambulanti per le strade del centro della capitale.

A scoprirli sono stati gli agenti del Pics (Pronto Intervento Centro Storico). La particolarità è che gli ombrelli venivano messi in alcuni tombini. Erano proprio questi i depositi utilizzati dagli ambulanti per sistemare la merce invenduta al termine della giornata.

Quelli di piazza Navona non sono stati gli unici depositi scovati dagli agenti. Anche nella zona di piazza di Spagna e in via del Lavatore sono stati rinvenute decine di ombrelli in rifugi “di fortuna”, anche in questo caso tombini.

Bisognerà ora vedere se, nei prossimi giorni, verranno effettuati altri ritrovamenti nelle strade del centro o in altre zone di Roma.

Nel frattempo, gli agenti hanno posto sotto sequestro tutta la merce trovata.

Come riporta il quotidiano Roma Today, quello dell’occultamento di merce contraffatta nei tombini della capitale non è un fenomeno nuovo. Già in passato la polizia aveva rinvenuto merce contraffatta non solo nei tombini, ma anche in cespugli e contatori.