Me

Mondiali, un commentatore tv egiziano è morto d’infarto dopo il gol dell’Arabia Saudita

Abdel Rahim Mohamed si è sentito male dopo la rete di Salem Al-Dawsari arrivata al 95' minuto della sfida

Immagine di copertina
Salem Al-Dawsari esulta dopo il gol contro l'Egitto

Tragico episodio al termine di Arabia Saudita-Egitto, partita del Mondiale di Russia 2018 andata in scena ieri (25 giugno 2018) sera e vinta 2-1 dai sauditi.

Pochi istanti dopo il fischio finale Abdel Rahim Mohamed, commentatore televisivo egiziano per l’emittente “Nile Sports Channel”, è stato colto da infarto negli studi televisivi prima di andare in onda per commentare la partita.

Secondo i media locali che hanno citato “Russia Today”, l’ex giocatore e tecnico egiziano si è sentito male dopo il gol vittoria dell’Arabia Saudita firmato da Salem Al-Dawsari al minuto 95 della sfida contro Salah e compagni a Volgograd. L’uomo è stato soccorso immediatamente ma è deceduto poco dopo in ospedale.

Nel corso della sua carriera da allenatore Abdel Rahim Mohamed è stato sulla panchina di Zamalek, El Marrikh ed El Mansoura.

Percorso deludente quello dell’Egitto al Mondiale russo. Dopo la strepitosa cavalcata nelle qualificazioni, la squadra di Cooper non è riuscita a portare a casa neanche un punto nel proprio girone (A) dove ha giocato contro la Russia, padrona di casa, l’Uruguay e – appunto – l’Arabia Saudita.

Gli egiziani hanno quindi chiuso il loro Mondiale all’ultimo posto del girone con zero punti, due gol fatti e sei gol subiti. Un bottino magro, troppo magro, viste le grandi aspettative della vigilia.

L’unico che non ha deluso è stata la stella dei Faraoni, Mohamed Salah, che – nonostante l’infortunio alla spalla rimediato nella finale di Champions League tra il suo Liverpool e il Real Madrid – ha fatto il suo, segnando le due reti Mondiali del suo Egitto.