Me

È di Davide Maran il corpo trovato nel fiume Ljubljanica a Lubiana

Lo ha reso noto un comunicato della polizia nella capitale slovena, nel quale si informa che l'autopsia disposta dal giudice ha confermato che non ci sono tracce di violenza sul corpo

Immagine di copertina
Davide Maran

È di Davide Maran, lo studente italiano scomparso a marzo 2018, il corpo senza vita trovato il 19 giugno nel fiume Ljubljanica a Lubiana.

Lo ha reso noto un comunicato della polizia nella capitale slovena, nel quale si informa che l’autopsia disposta dal giudice ha confermato che non ci sono tracce di violenza sul corpo.

È stato effettuata anche l’analisi del Dna per avere la certezza dell’identità di quel corpo trovato dopo mesi e mesi di ricerca.

Il ventiseienne, del quale si erano perse le tracce a fine marzo, si trovava a Lubiana per motivi di studio.

Dopo la laurea in Scienze e tecnologie erboristiche a Modena, stava infatti portando avanti la specialistica all’Università di Milano, facoltà di Scienza del farmaco in ‘Safety assessment of xenobiotics and biotechnological products’.

L’ ultima traccia di Maran risaliva al 25 marzo scorso.