Me

George R.R. Martin ha fatto importanti rivelazioni sul prequel di Game of Thrones

In un post pubblicato sul suo blog ufficiale, l'autore George R.R. Martin suggerisce il titolo della nuova serie e lascia intendere il possibile sviluppo della trama

Immagine di copertina
George RR Martin insieme all'attore Kit Harington. Kent C. Horner/Getty Images for Sirius XM/AFP

La HBO ha ordinato ufficialmente lo spin-off di Game of Thrones, dell’autore e co-produttore esecutivo George R.R. Martin e della scrittrice e sceneggiatrice Jane Goldman.

Lo spin-off di Trono di Spade sarà un prequel della serie.

L’autore del libro George RR Martin ha creato la nuova serie insieme alla sceneggiatrice britannica Jane Goldman.

Proprio Martin è voluto intervenire per parlare del nuovo progetto, che lo vedrà nel ruolo di autore e produttore esecutivo, con un post pubblicato sul suo blog personale.

Nel post, Martin suggerisce il titolo della serie, “The Long Night”, e lascia intendere il possibile sviluppo della trama.

Il prequel dovrebbe concentrarsi sulle vicende del mondo dall’Età d’oro degli Eroi al suo periodo più buio, la Lunga Notte in cui ebbe luogo la più grande guerra contro gli Estranei di sempre.

“Sì, è un prequel, non un sequel. Nessuno dei protagonisti o degli attori di Game of Thrones comparirà nel nuovo show. Come ho detto prima, tutti i soggetti che abbiamo sviluppato sono prequel”, ha scritto Martin.

“In effetti, il pre in prequel è riduttivo giacché non è ambientato 90 anni prima di Game of Thrones, piuttosto diecimila anni prima”, si legge nel post.

Sul titolo della serie Martin scrive: “Il mio voto andrebbe a ‘The Long Night’, che dice tutto. Ma sarei sorpreso se si rivelasse quello. Più probabilmente, HBO vorrà inserire da qualche parte la frase ‘Game of Thrones’. Ma prima o poi lo sapremo”.

Negli ultimi mesi c’erano state delle speculazioni su altri quattro prequel legati a GoT. In merito Martin ha scritto: “Se avete seguito, saprete che abbiamo iniziato con quattro e che poi sono diventati cinque. Uno di questi è stato accantonato, come mi è sembrato di capire. Mentre gli altri tre, ambientati in epoche diverse e con personaggi e trame diversi, rimangono attivamente in sviluppo”.

“Tutto quello che mi è stato detto indica che dovremmo riuscire a girare almeno un altro pilota, e forse più di uno, negli anni a venire. Dopotutto, abbiamo un intero mondo e decine di migliaia di anni di storia con cui giocare. Ma questa è la televisione, quindi nulla è certo”, ha continuato l’autore.

La HBO ha ordinato un episodio pilota ambientato migliaia di anni prima delle battaglie sul Trono di Spade.

I dirigenti dicono che lo spin-off sarà trasmesso solo dopo l’ultima stagione di Game of Thrones del 2019.

Se andrà a buon fine, il prequel racconterà “la discesa del mondo dall’età dell’oro degli eroi nella sua ora più buia”, ha detto la HBO in una nota.

“Dai terrificanti segreti della storia di Westeros alla vera origine dei White Walkers, i misteri dell’Oriente, gli Stark della leggenda … non è la storia che pensiamo di conoscere”.

Game of Thrones è la serie più popolare della HBO andata in onda finora. Ha vinto numerosi premi Emmy e attratto decine di milioni di spettatori in tutto il mondo.

Il presidente della programmazione della HBO Casey Bloys ha detto a Hollywood Reporter che queste serie non si concentreranno sulla trama attuale.

“Non ci sono revival, reboot, spinoff talk”, ha dichiarato.

HBO ha detto che la serie potrebbe iniziare nella “Golden Age of Heroes”, migliaia di anni prima degli avvenimenti visti  finora nella serie Game of Thrones.

Campagna regione lazio