Tenta di strangolare la fidanzata, fa sesso in strada con della cocaina addosso: un calciatore danese finisce in carcere
Condividi su:

Tenta di strangolare la fidanzata, fa sesso in strada con della cocaina addosso: un calciatore danese finisce in carcere

Nicki Billie Nielsen, attaccante danese del Panionios che ha giocato anche in nazionale, è stato condannato a un mese di carcere

13 Giu. 2018  
calciatore danese carcere
Il calciatore danese Nicki Billie Nielsen in azione

Due notte di follia. Nicki Billie Nielsen, attaccante danese in forza alla squadra greca del Panionios, ha perso completamente la testa la scorsa settimana mentre si trovava in vacanza a Montecarlo.

Nielsen, che ha giocato anche nel Villareal e nella nazionale della Danimarca, ha aggredito la sua compagna davanti a un caffè della città del Principato. Il calciatore, 30 anni, era ubriaco, e ha tentato di strangolare la fidanzata.

Una donna che stava assistendo alla scena ha provato a frapporsi tra i due e a placare la furia di Nielsen, ma quest’ultimo l’ha percossa. Nielsen è stato arrestato per poi essere rilasciato la mattina successiva.

La donna intervenuta per difendere la compagna del calciatore, nel frattempo, aveva sporto denuncia per percosse.

Non pago delle sue “imprese” della sera precedente, Nielsen ha dato nuovamente il peggio di sé appena uscito di galera. Durante la serata, infatti, è stato fermato ancora una volta dalla polizia perché si aggirava ubriaco per le strade di Montecarlo. Stavolta gli è stato trovato addosso un grammo di cocaina.

Non solo, ma gli agenti hanno scoperrto nel suo telefonino un video girato la sera precedente. Dal filmato emergeva che, prima di aggredire la compagna, il calciatore aveva avuto rapporti sessuali con lei in mezzo a una delle strade più centrali di Montecarlo, il boulevard de Belgique.

Nielsen è stato nuovamente fermato e ha affermato che la droga gli era stata data da un amico poco prima dell’arrivo dei poliziotti. Il giudice lo ha condannato a un mese di carcere (il procuratore ne aveva chiesti sei) e a un risarcimento di 3mila euro alla donna che aveva percosso (la richiesta della parte civile era stata di 60mila euro).

Uscito di prigione, Nielsen dovrebbe aggregarsi al ritiro del Panionios in vista della prossima stagione della serie A greca. Questo a meno che il club, preso atto del comportamento indecente del suo calciatore, non decida di fare a meno delle sue performance sul campo di gioco.