Me

Una donna in Florida è stata divorata da un alligatore di oltre sei metri

Immagine di copertina
Un alligatore

Una donna americana è stata divorata da un alligatore in Florida. Shizuka Matsuki, 47 anni, è stata uccisa venerdì a Davie, località a cinque miglia di distanza dalla sua città Plantation, vicino al Seminole Hard Rock Hotel & Casino, una grande attrazione turistica e di intrattenimento di Miami.

Un testimone ha poi raccontato alle autorità di aver visto la donna camminare vicino al lago con i suoi due cani salvo però poco dopo aver notato i due animali da soli che abbaiavano vicino all’acqua. Matsuki infatti era sparita nel nulla.

Nelle ore successive, un alligatore di oltre sei metri – sospettato di aver attaccato la donna – è stato intrappolato e ucciso. All’interno dello stomaco è stato poi trovato un braccio appartenente a Matsuki, riconosciuto tramite un tatuaggio. Il corpo della donna è stato invece ritrovato all’interno del lago.

Il pericolo di attacchi da parte degli alligatori era stato annunciato da due giorni. L’amministrazione locale (Isla de Sol Homeowners Association in Plantation) aveva infatti avvisato i residenti della zona con diverse mail. Non si hanno però certezze sul fatto che la donna abbia letto o meno queste mail.

A far scattare l’allarme il ritrovamento di un alligatore di due metri intrappolato in una porta di una casa della zona.

Gli alligatori sono predatori opportunisti che mangiano ciò che è facilmente disponibile. Nutrire alligatori selvatici in Florida è illegale dato che gli animali potrebbero perdere la “paura” dell’uomo, avvicinarsi e quindi far aumentare il rischio di attacchi.

Gli attacchi fatali agli esseri umani rimangono però rari. Secondo la commissione per la fauna selvatica dello Stato della Florida, la probabilità che un residente della Florida sia seriamente ferito durante un attacco di un alligatore non provocato è di circa uno su 3,2 milioni.

Dal 1948 al 2017, la commissione ha documentato 401 morsi di alligatori: 24 le vittime. La morte più recente, prima di quella di Matsuki, era avvenuta nel 2016, quando un bambino di due anni che giocava vicino al bordo dell’acqua in un resort del Walt Disney World fu attaccato e ucciso.