Me

Meghan Markle, l’abito indossato al Trooping the Colour non ha rispettato il protocollo reale

Ancora una volta l'ex attrice americana ha sfidato le regole imposte dal protocollo reale

Immagine di copertina
Il duca e la duchessa di Sussex al Tropping the Colour 2018

Sabato 9 giugno la regina Elisabetta ha festeggiato il suo 92esimo compleanno, anche se in realtà la sovrana d’Inghilterra è nata il 21 aprile, ma ogni anno le celebrazioni si tengono il secondo sabato di giugno con la storica parata del Trooping the Colour. Qui le foto.

I riflettori erano puntati però sui neosposi, il principe Harry e Meghan Markle, duca e duchessa di Sussex.

Al Trooping the Colour i due sono arrivati in carrozza: Harry nella sua uniforme militare e Meghan, seduta accanto a lui, indossava un abito rosa pesca di Carolina Herrera e un cappello di Philip Treacy coordinato. Ecco perché le donne della famiglia reale britannica indossano sempre i cappellini.

L’abbigliamento elegante di Meghan Markle però potrebbe aver infranto le regole del protocollo reale. Qui abbiamo raccolto tutte le assurde regole della famiglia reale inglese.

La duchessa di Sussex infatti si è presentata alla festa di compleanno della Regina a braccia nude.

L’abito indossato alla festa di compleanno della Regina da Meghan Markle infatti lasciava le spalle scoperte.

Il vestito rosa pesca aveva un ampio scollo a barca che lasciava braccia e spalle scoperte, mentre la cognata Kate Middleton impeccabile ha indossato un abito celeste perfettamente in linea con le regole del protocollo reale.

Camilla, duchessa di Cornovaglia, Kate Middleton, duchessa di Cambridge, Meghan Markle, duchessa di Sussex, affacciate alla balconata di Buckingham Palace al Trooping the Colour 2018

Ma non è la prima volta che Meghan Markle rompe la tradizione della casa reale, anche il giorno in cui è stato ufficializzato il suo fidanzamento con il principe Harry è successo.

In quell’occasione infatti Meghan non aveva indossato i collant color carne che sono d’obbligo per le donne della famiglia reale.

Seguire l’etichetta di corte non è sempre semplice, ecco allora che si è mossa la Regina Elisabetta in persona: preoccupata per l’“educazione reale” della coppia (anche del principe Harry), la Regina ha inviato a Kensigton Palace una sua persona di estrema fiducia, Samantha Cohen, conosciuta anche come “Samantha la pantera”, sua assistente personale per ben 17 anni.

La regina Elisabetta tiene molto al rispetto delle regole imposte dal protocollo, ma Meghan Markle anche se le ha infrante in qualche occasione continua a piacere molto alla sovrana britannica.

Secondo quanto riportato dai quotidiani britannici infatti, Meghan potrà godere di un onore che mai fino a ora era stato concesso ad altri, se non ai membri senior della famiglia reale. Qui il privilegio concesso a Meghan Markle dalla Regina Elisabetta e negato a William, Harry e Kate.