Me
Secondo uno studio scientifico gli strofinacci della cucina causano gravi infezioni
Condividi su:
strofinacci cucina infezioni

Secondo uno studio scientifico gli strofinacci della cucina causano gravi infezioni

L'uso multiplo dei canovacci aumenta la possibilità di contaminazione incrociata da potenziali agenti patogeni che possono diffondere batteri e portare ad intossicazioni alimentari

10 Giu. 2018
strofinacci cucina infezioni

Secondo una ricerca scientifica, il continuo riutilizzo degli strofinacci da cucina sta mettendo le famiglie a rischio di intossicazioni alimentari.

Gli scienziati dell’Università delle Mauritius hanno esaminato 100 asciugamani che sono stati usati per un mese.

Dallo studio è risultato che vi è un’alta probabilità che il batterio Escherichia coli (abbr. E.coli) sia presente negli asciugamani multi uso, come quelli per pulire i mestoli o asciugare le mani in cucina.

L’uso multiplo dei canovacci aumenta la possibilità di contaminazione incrociata da potenziali agenti patogeni che possono diffondere batteri e portare ad intossicazioni alimentari.

Il governo raccomanda di lavare o cambiare regolarmente canovacci, strofinacci, spugne e guanti da forno e lasciarli asciugare prima di riutilizzarli.

La ricerca è stata presentata all’incontro annuale dell’American Society for Microbiology ad Atlanta, in Georgia, negli stati Uniti.

Gli scienziati hanno coltivato i batteri trovati sugli asciugamani per identificarli e hanno determinato il loro carico virale.

Degli asciugamani raccolti, il 49 per cento ha visto formarsi una crescita batterica, percentuale in aumento quando lo strofinaccio era usato in una famiglia numerosa o in presenza di bambini.

Dei 49 campioni positivi alla crescita batterica, il 36,7 per cento ha sviluppato batteri coliformi, un gruppo che comprende gli E. coli, mentre il 14,3 per cento aveva visto proliferare lo stafilococco aureo.

Batteri coliformi e stafilococchi sono stati trovati con una “prevalenza significativamente più alta” sugli asciugamani delle famiglie che mangiavano carne.

E. coli è un tipo di batteri comuni negli intestini umani e animali. La maggior parte di questi sono innocui, ma alcuni possono causare gravi intossicazioni alimentari e pericolose infezioni.

I ricercatori hanno affermato che la presenza di E. coli indica una possibile contaminazione fecale e cattive pratiche di igiene.

Lo stafilococco può causare intossicazione alimentare poiché i batteri si moltiplicano rapidamente a temperatura ambiente per produrre una tossina che causa una malattia. Viene ucciso cucinando e pastorizzando.

“I dati hanno indicato che pratiche non igieniche durante la manipolazione di alimenti non vegetariani potrebbero essere comuni in cucina”, ha detto la dottoressa Susheela Biranjia-Hurdoyal, autrice principale dello studio.

“Asciugamani umidi e uso polivalente degli asciugatutto da cucina dovrebbero essere scoraggiati: le famiglie più grandi con bambini e anziani dovrebbero essere particolarmente attenti all’igiene in cucina”, ha detto la dottoressa.

Nove semplici consigli su come evitare che i germi si diffondano in cucina

1 – Cambiare regolarmente gli strofinacci e gli asciugamani

2 – Sostituire gli asciugamani da cucina ogni giorno o nei giorni in cui si è cucinato

3 – L’uso di panni o asciugamani di carta usa e getta blocca la diffusione di germi

4 – Gli strofinacci riutilizzabili devono essere disinfettati o lavati a 60 gradi dopo ogni utilizzo

5 – Lavare le spazzole della lavastoviglie regolarmente o pulire con detergente e acqua calda dopo ogni uso

6 – Assicurarsi che le superfici di preparazione dei cibi siano pulite prima dell’uso

7 – Utilizzare taglieri separati per alimenti non cotti, come la carne cruda, rispetto a quelli per ingredienti che non devono essere cucinati

8 – Lavare e asciugare le mani dopo aver maneggiato alimenti come carne cruda

9 – Pulire le superfici immediatamente dopo l’uso

Leggi anche: La pizza fa male alla salute, la spiegazione di una nutrizionista

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus