Me
Elezioni amministrative 2018: il voto nel Municipio III e VIII di Roma
Condividi su:
elezioni amministrative roma 2018
Il 10 giugno si tengono le elezioni amministrative

Elezioni amministrative 2018: il voto nel Municipio III e VIII di Roma

Domenica 10 giugno, 761 comuni italiani sono chiamati al voto per eleggere i sindaci e i consigli comunali

elezioni amministrative roma 2018
Il 10 giugno si tengono le elezioni amministrative

Aggiornamento – Alle ore 12 affluenza all’8 per cento

Alle ore 12, l’affluenza al primo turno delle elezioni per il rinnovo degli organi politici dei municipi III e VIII di Roma è dell’8 per cento. Nel Municipio III, zona Nomentano, ha votato l’8,18 per cento degli aventi diritto mentre nel municipio VIII, zona Garbatella, la percentuale è dell’8,80 per cento.

Rinnovo dei municipi III e VIII a Roma

Sono 761 i comuni italiani che domenica 10 giugno sono chiamati al voto per eleggere i sindaci e i consigli comunali. Le elezioni amministrative 2018 coinvolgono 6.749.654 cittadini. In caso di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci, si voterà domenica 24 giugno.

Nello stesso giorno si voterà per rinnovare i consigli circoscrizionali del III e del VIII municipio di Roma Capitale.

Si tratta di un importante banco di prova, alla luce delle recenti alleanze di governo, per verificare la tenuta dei partiti dopo le elezioni politiche di marzo e le regionali di aprile (Friuli Venezia GiuliaMolise e Valle d’Aosta).

A questo link tutto quello che c’è da sapere sulle Elezioni amministrative 2018.

Municipio III

Nel Municipio III si vota dalle 7 alle 23 e, nel caso di ballottaggio, il secondo turno è fissato per domenica 24 giugno.

Il candidato del Movimento 5 Stelle è Roberta Capoccioni, ex presidente del municipio.

Il centrosinistra è invece rappresentato da Giovanni Caudo, urbanista ed ex assessore della giunta Marino.

Sul fronte opposto, Francesco Maria Bova, sostenuto dalla coalizione di centrodestra. Ex vicequestore e primo dirigente del commissariato Fidene Serpentara, la candidatura di Bova è stata avanzata dalla Lega e accettato da Forza Italia e successivamente anche da Fratelli d’Italia.

Francesco Amato rappresenta invece è il candidato di CasaPound, che si era già presentato alle elezioni amministrative del 2016.

Davide Angelilli si candida per Potere al popolo. È il candidato più giovane tra tutti con i suoi 27 anni.

Municipio VIII

Il Municipio è commissariato da più di un anno, dopo le dimissioni ad aprile 2017 del presidente Paolo Pace, 5 Stelle.

Si vota dalle 7 alle 23 e, nel caso di ballottaggio, il secondo turno è fissato per domenica 24 giugno.

Il nuovo rappresentate dei 5 Stelle è stato scelto dalla base locale del Movimento. Si tratta di Enrico Lupardini, ex presidente del consiglio municipale.

Amedeo Ciaccheri è il candidato del centrosinistra, sconfiggendo il suo avversario del Pd, Enzo Foschi.

Ciaccheri viene dal centro sociale La Strada, ha fatto parte da indipendente della lista Sel ed è stato capogruppo della Coalizione civica durante la precedente amministrazione. È sostenuto da diverse liste civiche del Municipio VIII.

La coalizione di centrodestra è guidata da Simone Foglio, candidato di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega.

CasaPound presenta invece Massimiliano Pugliese, “Una risposta netta al fallimento dei due minisindaci 5 Stelle e alle loro giunte in frantumi”, aveva detto Simone Di Stefano, segretario nazionale di Cpi.

Potere al Popolo è rappresentato da Rita Chiavoni, che si presenta come “alternativa allo scempio” dei partiti che in passato hanno retto il Municipio.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus