Me
I Beckham donano gli abiti indossati al Royal Wedding al fondo per le vittime dell’attentato di Manchester
Condividi su:
Beckham Royal wedding

I Beckham donano gli abiti indossati al Royal Wedding al fondo per le vittime dell’attentato di Manchester

Il gesto di beneficenza delle due star in favore del fondo We Love Manchester, che finora ha raccolto 21 milioni di sterline

08 Giu. 2018
Beckham Royal wedding

David e Victoria Beckham hanno donato in beneficenza gli abiti che hanno indossato in occasione del matrimonio reale tra il principe Harry e Meghan Markle.

La donazione mira a raccogliere fondi per  famigliari delle vittime dell’attentato alla Manchester Arena del 22 maggio 2017, durante il concerto della cantante statunitense Ariana Grande.

Coloro che faranno una donazione al fondo di emergenza We Love Manchester riceveranno in cambio per ogni dollaro americano donato almeno dieci gettoni d’ingresso per partecipare alla competizione per vincere gli abiti.

I Beckham erano due tra le maggiori celebrità ospiti del matrimonio reale, celebrato il 20 maggio 2018 nella Cappella di San Giorgio, al Castello di Windsor.

David Beckham, ex calciatore del Manchester United e del Real Madrid, ha indossato un abito grigio griffato Dior e disegnato da Kim Jones, con cucitura “DB” all’interno

Il vincitore della competizione benefica avrà anche il suo gilet a doppio petto grigio chiaro, la camicia di popeline di cotone egiziano, la cravatta di raso di seta grigia e le scarpe derby in pelle di vitello nera.

Sua moglie, Victoria Adams, ex cantante delle Spice Girls, ha indossato invece un abito blu scuro con collo a portafoglio che fa parte della sua prossima collezione primavera-estate 2019.

Annunciando la donazione, la coppia ha descritto il lavoro svolto dal fondo We Love Manchester come “incredibile”.

Il fondo ha raccolto 21 milioni di sterline per i famigliari delle vittime dell’attacco alla Manchester Arena, in cui sono rimaste uccise 22 persone, tra cui molti bambini.

Le donazioni mirano a contribuire alle esigenze finanziarie dei dei sopravvissuti e dei parenti di coloro che sono morti.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus