Me
Perché la regina Elisabetta ha invitato Meghan Markle a passare una giornata da sola con lei
Condividi su:
regina elisabetta meghan
Meghan Markle e la regina Elisabetta

Perché la regina Elisabetta ha invitato Meghan Markle a passare una giornata da sola con lei

Il 14 giugno sarà una giornata particolare per la moglie del principe Harry

07 Giu. 2018
regina elisabetta meghan
Meghan Markle e la regina Elisabetta

Il 14 giugno prossimo si preannuncia una giornata particolarmente impegnativa per Meghan Markle, la moglie del principe Harry.

Il matrimonio è stato celebrato da poco, ma i protocolli reali non possono attendere, e la regina Elisabetta è da giorni in prima linea per far sì che la duchessa di Sussex appaia subito impeccabile nelle sue prime apparizioni pubbliche.

Una decina di giorni fa la 92enne sovrana ha inviato a Kensigton Palace una sua persona di estrema fiducia, Samantha Cohen, conosciuta anche come “Samantha la pantera”, sua assistente personale per ben 17 anni.

“Samantha la pantera” si trasferirà per almeno sei mesi nella residenza di Harry e Meghan, con buona pace dell’intimità coniugale, e insegnerà a entrambi qual è il comportamento corretto da tenere a Corte.

La prima prova da affrontare sarà, come detto il 14 giugno, quando Meghan dovrà inaugurare, assieme alla regina Elisabetta, il Mersey Gateway Bridge, un ponte che si trova nella città di Chester.

Meghan sarà da sola: non ci saranno Harry, William, Kate né nessun altro membro della famiglia reale. Dopo l’inaugurazione del ponte si svolgerà un pranzo con i rappresentanti delle istituzioni cittadine.

Ma la regina non si è fermata qui: approfittando di questo evento, ha invitato Meghan Markle a passare con lei l’intera giornata, già dalla mattina, “a tu per tu”, senza la presenza di altri reali.

Perché? Secondo quanto riportano i quotidiani britannici, la regina vuole mettere a tacere i pettegolezzi secondo i quali la figura della Markle non sarebbe a lei gradita. Di questa presunta antipatia della 92enne sovrana per la sposa di Harry si era cominciato a parlare qualche settimana prima del matrimonio.

In particolare, ad agitare i pensieri della regina, secondo quanto veniva riportato dalla stampa britannica, sarebbe stato il suo precedente divorzio. Ora Elisabetta ha deciso di mettere a tacere i pettegolezzi.

La stessa Meghan, del resto, l’ha definita a più riprese “una donna straordinaria”.

L’incontro tra la madre di Meghan Markle e la regina Elisabetta al royal wedding

La madre di Meghan Markle, Doria Ragland, ha vissuto un sogno, quello di vedere la propria figlia coronare la propria storia d’amore ed entrare a far parte della famiglia reale.

Il suo momento preferito del fine settimana è stato però un altro. Dopo essere arrivata nel Regno Unito, la signora Ragland ha incontrato i suoceri di sua figlia, a poche ore dalla celebrazione delle nozze, inclusa ovviamente la Regina Elisabetta.

Su questo particolare evento per la madre di Meghan Markle, il settimanale US Weekly ha scritto: “Per la signora Ragland, si è trattato del momento di gran lunga più importante del suo fine settimana britannico, forse più di quando ha visto e sentito sua figlia pronunciare il fatidico sì”.

“Incontrare la regina è qualcosa che può intimidire chiunque – scrive il settimanale – ma Meghan e Harry hanno fatto davvero un meraviglioso lavoro per prepararla, spiegandole cosa doveva aspettarsi e il modo migliore per entrare in confidenza con Elisabetta”.

Per assicurarsi che la sua futura suocera si sentisse il più a suo agio possibile,rima dell’incontro Harry ha raccontato alla signora Ragland “numerose storie sulla Regina nel ruolo di nonna, nonché cosa avesse significato per lui avere a che fare con Elisabetta in questa veste familiare”.

Quando la mamma di Meghan ha finalmente incontrato la regina 92enne, sorseggiando un tè al Castello di Windsor con Meghan e Harry il giorno prima delle nozze, tutto si è svolto nel migliore dei modi.

Doria Ragland, 62 anni e istruttrice di yoga, durante il matrimonio è apparsa molto a suo agio anche con altri membri della famiglia reale, tra i quali il principe Carlo e Camilla, che hanno accompagnato la signora Markle a braccetto fuori dalla chiesa dopo la cerimonia.

Il padre di Meghan Markle non ha partecipato alla cerimonia

Tutt’altra storia per Thomas Markle, il padre della sposa, che non ha partecipato al matrimonio della figlia con il principe Harry.

Thomas Markle ha rinunciato a causa di un attacco di cuore che lo aveva colpito poco tempo prima.

Negli ultimi precedenti alle nozze avevano fatto scalpore alcune foto dell’uomo, un ex direttore di fotografia a Hollywood, ormai in pensione, che vive in Messico: foto che sembravano prese a sua insaputa e che invece sono state da lui vendute.

In una delle immagini, Thomas Markle è seduto in un internet cafè e, dinanzi a un computer, guarda le foto dei due futuri sposi. In un’altra, c’è lui che fa jogging, in un’altra è seduto a un tavolo di un bar e sfoglia le immagini di un libro sulle bellezze britanniche, “Images of Britain: A Pictorial Journey through History”.

Sembravano istantanee rubate, soprattutto quella in cui lui, in piedi, in un negozio di sarto, si lascia misurare la vita, presumibilmente per l’abito del tanto atteso giorno, tanto che Kensington Palace aveva chiesto a fotografi e giornalisti di “rispettare” la sua privacy e smettere di tormentarlo.

Ma due quotidiani, il Times e il Mail on Sunday, hanno rivelato che le immagini erano state scattate tutte da una stessa agenzia, la Coleman-Rayner, gestita a Los Angeles da due giornalisti britannici. E la situazione è ulteriormente precipitata.

Secondo TMZ, Markle non credeva che le foto potessero rappresentare un problema per la figlia o per la famiglia reale. Inoltre ha fatto sapere al sito statunitense che “non si è fatto fotografare per soldi”. 

Ha spiegato che l’ha fatto per “riscattare la sua immagine”. Da quando si è saputo che sua figlia avrebbe sposato il principe Harry, ha raccontato, i paparazzi sono stati molto aggressivi con lui, e gli hanno scattato solo foto imbarazzanti e per niente lusinghiere, per esempio mentre acquistava birra con uno sguardo poco lucido. Così con il servizio in posa sperava di “riguadagnare punti”.

Leggi anche: La figlia di Harry e Meghan non avrà alcun titolo nobiliare

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus