Me
Macron ha paragonato le telefonate con Trump a delle salsicce
Condividi su:
Macron Trump

Macron ha paragonato le telefonate con Trump a delle salsicce

Il presidente francese ha risposto a una domanda sulle sue chiamate con l'omologo statunitense citando Bismark: "Se spiegassimo alla gente come vengono fatte le salsicce, è improbabile che continuerebbero a mangiarle"

06 Giu. 2018
Macron Trump

Il presidente francese Emmanuel Macron ha paragonato le telefonate con il suo omologo statunitense, Donald Trump, a delle salsicce.

Durante una conferenza stampa è stato chiesto a Macron di commentare un servizio dell’emittente americana Cnn in cui una recente telefonata tra lui e Trump è stata definita “terribile”.

Il presidente francese ha risposto che le chiamate con il collega statunitense sono come le salsicce: meglio non sapere cosa c’è dentro.

Macron ha citato lo statista prussiano ottocentesco Otto von Bismarck.

“Come diceva Bismarck, se spiegassimo alla gente come vengono fatte le salsicce, è improbabile che continuerebbero a mangiarle”, ha detto il capo di stato francese.

“Mi piace quando le persone vedono il pasto finito, ma non sono convinto che il commento della cucina aiuti a consegnare il pasto o a mangiarlo”, ha aggiunto.

L’articolo della Cnn da cui è partita la domanda riguardava, in particolare, la telefonata avvenuta la scorsa settimana tra i due leader sui dazi che gli Stati Uniti hanno deciso di introdurre sull’acciaio e l’alluminio importati dall’Europa.

Dalla presidenza francese è filtrato che Macron ha definito la mossa di Trump come “illegale” e un “errore”.

Secondo la Casa Bianca, la conversazione si è concentrata sul commercio e sull’immigrazione.

La Cnn ha invece scritto, citando una fonte non identificata: “Macron pensava che sarebbe stato in grado di dire la sua mente, ma Trump non può sopportare di essere criticato in questo modo”

“È stato terribile”, ha sottolineato l’emittente statunitense.

Durante la conferenza stampa, dopo aver citato Bismarck, il presidente francese ha aggiunto: “Puoi andare a chiedere alle persone che fanno commenti, ma qui a Parigi non facciamo commenti su come è andata, o su quanto sia stato caldo, freddo o terribile. Andiamo avanti e facciamo le cose”.

Lo scorso aprile Macron è stato ospite di Trump alla Casa Bianca nella prima visita di stato ricevuta dal tycoon da quando è presidente.

Il rappresentate dell’Eliseo ha anche tenuto un discorso al Congresso, dove è stato accolto con un lungo applauso e un’ovazione di tre minuti.

Macron e Trump si rivedranno nel fine settimana al G7 in Canada.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus