Me

“La mia vita è distrutta”, la polemica dopo il post di Selvaggia Lucarelli sul selfie di una mamma di Ravenna

La donna aveva pubblicato un selfie che ritraeva sullo sfondo alcune donne in carne, "consigliando" loro di curarsi di più e denigrandole pubblicamente

Immagine di copertina
Il post pubblicato da Cristina

Una donna, residente a Ravenna, è finita nel mirino di Selvaggia Lucarelli dopo un post pubblicato sul suo profilo Facebook.

Nello specifico, si tratta di un selfie scattato durante la festa di fine anno della figlia e che ritrae sullo sfondo anche altre mamme un po’ in carne, a cui la donna “consigliava” di seguire un programma di bellezza “perché i vostri mariti si girano a guardare altre mamme ben più curate”, denigrandole pubblicamente.

“Questa tizia va alla festa della scuola della figlia e anziché parlare con le altre mamme, guardare i figli, mangiare due pizzette cosa fa? Fotografa a tradimento le altre madri di spalle, scegliendo accuratamente quelle più in carne e nella posizione più infelice e si fa un selfie”, commenta Selvaggia Lucarelli, ripubblicando il post della mamma.

“Per raccontare cosa? Che non si accorgono che alla festa della scuola i loro mariti guardano lei che è magra e bella, mica loro che sono brutte e sciatte. Il tutto per pubblicizzare non so cosa”.

In seguito, la donna che aveva pubblicato il selfie ripreso dalla Lucarelli, e che era un post pubblico che la Lucarelli si è limitata a diffondere tra i suoi follower, ha parlato con i giornalisti di Ravenna Today.

“La mia vita è distrutta, non mi rimane più niente: sono in mezzo alla strada. Vorrei soltanto ritornare a quel maledetto martedì e non pubblicare mai quel post, perché a causa di quella foto ho perso tutto. Mi sembra di vivere un incubo”.

“Ho sbagliato: giuro che non era mia intenzione offendere nessuno, la mia frase, infelice, non era riferita a quelle donne nello specifico, né intendevo dire che i mariti guardavano me, ma le donne curate in generale”, spiega Cristina.

“Ciò che intendevo dire è il messaggio che ho sempre cercato di dare alle mie clienti, donne che non si sentono a loro agio con il loro corpo e che vogliono tornare in forma”.

Cristina ha poi cancellato il post dal suo profilo Facebook, ma non è servito a smorzare le polemiche.

“Non l’ho cancellato per nascondere ciò che avevo fatto, ma perché mi sono resa conto che avevo trasmesso un messaggio sbagliato. Poi mi sono scusata ma ormai era troppo tardi”.

“Se quella foto l’avesse pubblicata una mia amica su Facebook, certo, anche io non l’avrei proprio apprezzata, ma sarebbe finita lì. Di certo non mi sarei accanita contro di lei e, soprattutto, contro i figli minori che non c’entrano nulla”.

In tanti hanno commentato il suo post, attaccando la donna sui social.

“Tuo marito ti fa le corna”, “Sappiamo dove vanno a scuola i tuoi bambini”, o ancora “Tua figlia non andrà più alle feste”, “Con una mamma bulla tua figlia non potrà che essere una bulla”.

“I miei figli da due giorni non vanno a scuola e non credo ci andranno fino all’anno prossimo”, ha raccontato Cristina.