Me

Perù, figurine dei Mondiali in cambio di voti

L'idea è venuta a Betsy Cortegana, candidata sindaco al distretto di Chorrillos

Immagine di copertina
L'album Panini del Mondiale di Russia 2018

A distanza di 30 anni dall’ultima volta, il Perù tornerà a partecipare a una Coppa del Mondo di calcio (in programma in Russia dal 14 giugno). Un evento epocale per il paese sudamericano dove è scoppiata la febbre Mondiale.

Una situazione che Betsy Cortegana, candidata sindaco al distretto di Chorrillos, ha sfruttato a proprio favore promettendo album e figurine dei Mondiali in cambio di voti.

Un’iniziativa che ha riscosso grande successo, visto che gli album Panini (concessionaria ufficiale per le figurine del Mondiale di Russia 2018) sono andati letteralmente a ruba nei primi giorni di vendita e ad oggi è diventato quasi impossibile acquistarli.

Nei primi 27 minuti di vendita ufficiale sono stati acquistati ben 10 mila album, mentre nell’arco di dieci giorni 140 tonnellate di pacchetti sono andate letteralmente a ruba, ovvero più del triplo delle 40 tonnellate fatte fuori nel 2014.

Secondo quanto riporta il quotidiano inglese ‘Sun’, ci sarebbero state addirittura code chilometriche e risse fuori dai negozi della capitale Lima per accaparrarsi gli ultimi album disponibili, con tanto di falsari e bagarini pronti a fare affari d’oro.

Betsy Cortegana sembra quindi aver trovato la chiave per il suo successo alle imminenti elezioni: figurine e album dei Mondiali gratis per tutti, ma a patto che si voti per lei. La riprova però la si avrà solo dopo le elezioni. Non resta che aspettare.