Me
Uscita dal coma non riconosce suo marito: lui la riconquista e adesso si risposano
Condividi su:
donna coma risposa marito
Angela Sartin-Hartung insieme a suo marito Jeff Hartung

Uscita dal coma non riconosce suo marito: lui la riconquista e adesso si risposano

L'uomo ha raccontato: "Dopo l’incidente di mia moglie, tutti i medici mi ripetevano che l'85 per cento delle coppie in cui un membro riportava lesioni cerebrali con perdita di memoria, finivano per divorziare. Ma io non gli ho creduto"

30 Mag. 2018
donna coma risposa marito
Angela Sartin-Hartung insieme a suo marito Jeff Hartung

Angela Sartin-Hartung, una donna di 55 anni dell’Oklahoma, negli Stati Uniti, dopo essersi svegliata dal coma non ha riconosciuto suo marito e non ricordava nulla degli ultimi 10 anni di vita che aveva trascorso insieme a lui.

Ma l’uomo non si è perso d’animo, decidendo di riconquistare la moglie e, piano piano, l’ha convinta a risposarlo.

La donna è entrata in coma dopo essere stata travolta da un’auto della polizia mentre attraversava la strada nell’Upper East Side di New York, all’incrocio tra York Avenue e 72nd Street, nell’ottobre 2013.

Aveva riportato un violentissimo trauma alla testa, finendo sbalzata a decine di metri di distanza dal luogo dell’impatto.

Sopravvissuta per miracolo all’incidente, aveva riportato un’amnesia che le aveva cancellato all’improvviso ogni ricordo dei suoi ultimi 13 anni di vita.

Quando si è svegliata, Angela Sartin-Hartung era convinta di essere sposata con il suo primo marito, oggi deceduto, e credeva che l’uomo in piedi al lato del suo letto fosse un medico.

“Pensavo fosse il dottore, perciò gli ho chiesto di andare a chiamare mio marito”, ha raccontato la donna al Daily New.

Quell’uomo accanto a lei era però suo marito Jeff, di cui non aveva più alcun ricordo e che in quel momento le appariva come un perfetto sconosciuto.

Aveva perfino rimosso il ricordo di sua figlia Abigail, rimasto fermo all’anno 2000, quando quest’ultima era ancora bambina, mentre nel frattempo era ormai diventata adolescente.

“Non ricordavo più niente di cosa mi fosse accaduto dopo l’anno 2000. Del matrimonio con Jeff avevo soltanto delle foto, ma io non riuscivo più a riconoscerlo. Non avevo la minima idea di averlo scelto come marito” ha detto la donna.

Jeff Hartung però non si è fatto demoralizzare, standole accanto ogni giorno nei sei mesi che la donna ha trascorso in terapia intensiva.

Malgrado fosse per lei un perfetto sconosciuto, l’ha riconquistata come se si fossero appena conosciuti, finché Angela non si è di nuovo innamorata di lui.

Ora la coppia ha deciso di rinnovare le proprie promesse di matrimonio il prossimo 19 giugno a Central Park, a New York.

“Ogni singolo giorno bisogna creare nuovi ricordi. Sono molto fortunata perché riesco a farlo di nuovo. La mia vita non è stata presa”, ha detto ancora Angela al Daily News.

“Spero che la nostra storia possa ispirare le altre coppie che hanno sofferto situazioni del genere. Ciò che è successo a noi deve rappresentare una speranza per il futuro”.

Il marito Jeff ha dichiarato: “Dopo l’incidente di mia moglie, tutti i medici mi ripetevano che l’85 per cento delle coppie in cui un membro riportava lesioni cerebrali con perdita di memoria, finivano per divorziare”.

“Ma io non ho voluto ascoltarli: ho voluto credere soltanto nell’amore che provavo per mia moglie”, ha detto l’uomo.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus