Me

Caluso | Scontro con tir sulla Torino-Ivrea: treno deraglia, 2 morti

L'incidente nella tarda serata di mercoledì: l'autista dell'autocarro non avrebbe rispettato lo stop al passaggio a livello, ci sono 18 feriti di cui 3 gravi

Immagine di copertina

Almeno 2 persone sono morte e altre 18 sono rimaste ferite nello scontro fra un treno e un tir a Caluso, in provincia di Torino.

L’incidente è avvenuto intorno alle 23.30 di mercoledì 23 maggio 2018 lungo la linea ferroviaria Torino-Ivrea, all’altezza del passaggio a livello della frazione di Arè.

Le vittime sono il macchinista del treno, 61 anni, e un addetto alla scorta tecnica del tir, 64.

Tra i feriti ce ne sono almeno 3 molto gravi, tra cui la capotreno, rimasta bloccata tra le lamiere per circa un’ora prima di essere soccorsa.

Due dei tre vagoni che componevano il convoglio sono deragliati e sono finiti nel cortile di una casa vicino ai binari.

A bordo del treno c’erano almeno 40 passeggeri. Il treno 10027 era partito da Torino Porta Nuova alle 22.27 ed era diretto a Ivrea.

Il tir, con targa lituana, era partito dalla Repubblica Ceca e trasportava container.

È stato escluso il malfunzionamento del meccanismo che regola le sbarre del passaggio a livello.

Il tir avrebbe attraversato il passaggio a livello nonostante il semaforo indicasse che il treno era in arrivo.

Sull’incidente con deragliamento di Caluso sono in corso gli accertamenti delle autorità competenti.

La procura di Torino ha aperto un fascicolo di inchiesta. L’autista del tir è indagato per disastro ferroviario.

Essendo adibito a trasporti eccezionali, l’autocarro era scortato.

Secondo alcune testimonianze, dopo aver iniziato ad attraversare i binari, l’autista è stato avvertito da uno degli addetti alla scorta del fatto che il semaforo fosse diventato improvvisamente rosso e che l’intero cassone non sarebbe riuscito a oltrepassare la ferrovia in tempo.

A quel punto l’autista ha innestato la retromarcia, ma le sbarre del passaggio a livello si erano nel frattempo abbassate e il mezzo è rimasto incastrato.

Tra il momento in cui il semaforo ha iniziato a lampeggiare e l’abbassamento delle sbarre sono passati alcuni secondi.

Le autorità, i vigili del fuoco e il team di soccorritori sono accorsi sul luogo. I primi feriti sono stati subito trasportati agli ospedali di Ivrea e Chivasso.

La linea ferroviaria Aosta-Ivrea-Chivasso è stata temporaneamente interrotta.

Qui alcuni video girati nei minuti successivi alla tragedia: