Me

Il cantante R Kelly è accusato di aver “consapevolmente” infettato una ragazza di 19 anni con l’herpes genitale

L'artista è al centro di numerose accuse di violenza sessuale da parte di ex fidanzate

Immagine di copertina
R Kelly, 51 anni, ha vinto tre Grammy Awards. Credit: Afp

Il cantante R&B americano R Kelly è accusato di aver “consapevolmente” infettato una ragazza di 19 anni con una malattia sessualmente trasmissibile.

A sporgere denuncia è stata la stessa giovane, di nome Faith Rodgers.

La ragazza sostiene di aver subito violenza sia fisica sia psicologica dal cantante, con il quale ha avuto una relazione da quasi un anno.

Negli ultimi mesi R Kelly, 51 anni, ha dovuto fronteggiare numerose accuse di cattiva condotta sessuale da parte di ex fidanzate.

Tramite un suo rappresentante l’artista ha dichiarato che “nega categoricamente tutte le affermazioni e le accuse”.

La presunta violenza ai danni di Faith Rodgers risale al maggio 2017.

La ragazza ha raccontato che tutto è avvenuto nel backstage di uno dei concerti del cantante,

“Lo chiamavano a salire sul palco, mi ha tirato giù i pantaloni, mi ha piegato davanti a uno specchio, mi ha preso per il collo e mi ha penetrato”, ha riferito la giovane.

Successivamente la ragazza ha scoperto di aver contratto un herpes genitale.

“Ero devastata, imbarazzata, non è qualcosa che andrà via”, ha detto Rodgers.

In seguito alle numerose accuse di violenza sessuale lanciate contro il cantante, a luglio 2017 è sorto il movimento #MuteRKelly, che chiede il boicottaggio della musica e dei concerti dell’artista vincitrice del Grammy Award.

Il management del cantante ha definito la serie di accuse “una cospirazione avida, consapevole e malevola per sminuire lui, la sua famiglia e le donne con le quali trascorre il suo tempo”.

Ma il suo tentativo di difesa non ha impedito che alcuni servizi di streaming musicale, tra cui Spotify e Apple, rimuovessero le sue canzoni dalle loro playlist.

Faith Rodgers ha raccontato anche di diversi altri episodi di abusi e comportamenti aggressivi da parte di Kelly.

Uno degli episodi citati sarebbe avvenuto in una stanza d’albergo.

Il cantante avrebbe ordinato alla 19enne di togliersi i vestiti e avrebbe tentato in modo violento di iniziare un’attività sessuale.

“Gli ho detto che non ero pronta per il sesso, che non sono abituata a fare sesso la prima volta che incontro qualcuno: non è quella che sono, non è qualcosa con cui mi sento a mio agio”, ha riferito Rodgers.

La ragazza ha detto che il cantante ha reagito con un’alzata di spalle, dicendo che aveva molte ammiratrici.

R Kelly ha poi iniziato a massaggiare la schiena della giovane e i due hanno avuto un rapporto sessuale.

Rodgers sostiene che durante il rapporto il cantante le diceva “cose degradanti” e si riferiva a se stesso come “papà”, definendo la 19enne “la sua piccola bambola”.

La giovane ha raccontato, inoltre, che durante la loro relazione, Kelly l’ha introdotta in una cerchia di donne che ha descritto come la sua “famiglia”.

Secondo Rodgers, tutte queste donne lo chiamavano “papà” e seguivano una serie di regole stabilite dal cantante, tra cui alzarsi in piedi, camminare verso di lui e baciarlo sulla bocca ogni volta che entrava nella stanza.

La ragazza ha descritto alcuni persone del circolo ristretto di R Kelly come “burattini” sottoposti a lavaggio del cervello.

“Lui è il padrone e loro sono i suoi schiavi”, ha detto.