Me

Giro d’Italia 2018, diciassettesima tappa: ancora Viviani! Yates resta in rosa

Quarto trionfo per l'italiano. Secondo Bennett, terzo Bonifazio

Immagine di copertina
I corridori del Giro d'Italia 2018

Giro d’Italia 2018 | Diciassettesima tappa

E sono quattro. Elia Viviani vola sull’acqua caduta sul traguardo di Iseo e vince la diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2018. Quarto trionfo in questa corsa rosa per l’italiano bravissimo, con l’aiuto dei compagni, a superare tutti negli ultimi metri della tappa ed alzare le braccia per primo al cielo. Secondo Sam Bennett, terzo Bonifazio.

Viviani che dopo la vittoria ha parlato ai microfoni della Rai: “Tappa dura, abbiamo giocato un po’. Siamo sempre stati compatti, lavoro super della squadra. Volata perfetta. Il diluvio? Pensavamo di arrivare con l’asciutto, abbiamo cambiato un po’ l’impostazione della volata”.

“Tappa con qualche brivido (riferimento alla pioggia, ndr). Dumoulin? Grande corridore, grande classe. Aspetto il prossimo confronto”, le parole di Simon Yates che mantiene la maglia rosa.

Domani la diciottesima tappa: tornano le salite.

Classifica maglia rosa dopo la diciassettesima tappa

  1. Simon Yates (Gb) 69h 59’ 11”
  2. Dumoulin (Ola) a 56”
  3. Pozzovivo (Ita) a 3′ 11”
  4. Froome (Gb) a 3′ 50”
  5. Pinot (Fra) a 4′ 19”
  6. Dennis (Aus) a 5′ 04”
  7. Lopez Moreno (Col) 5′ 37”
  8. Bilbao (Spa) a 6′ 02”
  9. Carapaz (Col) a 6′ 07”’
  10. Bennett (Aus) a 7′ 01”

Presentazione tappa

Archiviata la cronometro della sedicesima tappa, il Giro d’Italia 2018 è pronto a ripartire per la diciassettesima tappa che oggi prenderà il via da Riva del Garda per arrivare a Iseo (Franciacorta Stage): 155 chilometri.

Stupenda frazione che si snoda tra Trentino e Lombardia, precisamente tra le province di Trento e Brescia. Tappa che sembra indirizzata ai velocisti che avranno la loro ultima occasione prima del volatone di Roma.

Favorito Elia Viviani che ha già messo da tempo il mirino su questa tappa. Ma attenzione a Sam Bennett che venderà cara la pelle all’italiano.

Avvio con qualche difficoltà altimetrica che porta all’unico GPM di giornata a Lodrino (terza categoria), ultimi 38 chilometri su circuito cittadino e non mancheranno dei saliscendi assolutamente da non sottovalutare.

Partenza da Riva del Garda alle ore 13.20 poi attraversamento dei comuni di Molina di Ledro, Bezzecca, Lago di Ampola, Storo, Ca’ Rossa e ingresso nella provincia di Brescia.

Il gruppo passerà per Ponte Caffaro, Vestone, Nozza, Lodrino (GPM), Brozzo, Gardone Val Trompia, Polaveno, Ome, Rodengo Saiano, Paderno Franciacorta, Passirano, Bornato, Cazzago San Martino, Erbusco, Nigoline Bonomelli, Corte Franca e primo passaggio sul traguardo di Iseo.

Il circuito finale prevede il passaggio per Provaglio d’Iseo, Monticelli Brusati, Camignone, Passirano, Corte Franca e traguardo a Iseo (Franciacorta Stage).

Difficile che possano esserci cambiamenti per quanto riguarda la classifica generale della maglia rosa.

Classifica maglia rosa dopo la sedicesima tappa

  1. Simon Yates (Gb) 66h 39’ 14”
  2. Dumoulin (Ola) a 56”
  3. Pozzovivo (Ita) a 3′ 11”
  4. Froome (Gb) a 3′ 50”
  5. Pinot (Fra) a 4′ 19”
  6. Dennis (Aus) a 5′ 04”
  7. Lopez Moreno (Col) 5′ 37”
  8. Bilbao (Spa) a 6′ 02”
  9. Carapaz (Col) a 6′ 07”’
  10. Bennett (Aus) a 7′ 10”