Me

Roma è la capitale meno pulita d’Europa

Lo rivela un sondaggio condotto da Eurostat: solo il 9 per cento di chi vive nella capitale è soddisfatto del livello di pulizia della città

Immagine di copertina
Credit: AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

Roma è la capitale meno pulita d’Europa. È quanto emerge da un sondaggio effettuato da Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea.

L’indagine risale al 2015 ed è stata pubblicata oggi, lunedì 21 maggio 2018, in occasione dell’avvio della Settimana verde europea.

La città più pulita del vecchio continente risulta essere Ventspils, in Lettonia, dove il 99 per cento dei cittadini si è detto “soddisfatto” della pulizia delle strade e del verde pubblico.

Lettone è anche la città seconda classificata, Valmiera, con il favore del 97 per cento dei suoi abitanti.

Al terzo posto in classifica di Eurostat c’è Oviedo, in Spagna, e al quarto si trova la prima capitale, Lussemburgo, dove il tasso di gradimento dei cittadini è pari al 95 per cento.

Tra le capitali, Roma è ultima nella graduatoria: solo il 9 per cento di chi ci vive ritiene abbastanza pulita la città eterna.

Il quesito posto dal sondaggio era: “In generale dimmi se sei molto soddisfatto, piuttosto soddisfatto, piuttosto insoddisfatto o per niente soddisfatto della pulizia della tua città?”.

L’indagine ha preso in esame 109 città europee.

A Vienna, capitale dell’Austria, il 90 per cento degli abitanti è molto soddisfatto del livello di pulizia della città.

Seguono Lubiana (Slovenia) con l’88 per cento, Riga (Lettonia) con l’81 per cento e Helsinki (Finlandia) con l’80 per cento di gradimento da parte dei cittadini.

Meno della metà della popolazione è soddisfatta della pulizia della propria città a Bratislava (Slovacchia, 28 per cento), Sofia (Bulgaria, 29 per cento), Bucarest (Romania, 37 per cento), Madrid (Spagna, 38 per cento), Budapest (Ungheria, 39 per cento), Atene (Grecia, 41 per cento) , Berlino (Germania, 45 per cento), Bruxelles (Belgio, 47 per cento) e Parigi (Francia 49 per cento).