Me
Elezioni Valle d’Aosta 2018: chi sono i candidati e le affluenze
Condividi su:
Elezioni Valle d'Aosta
Il 20 maggio 2018 si tengono le elezioni regionali in Valle d'Aosta

Elezioni Valle d’Aosta 2018: chi sono i candidati e le affluenze

Il 20 maggio 2018 i cittadini della Valle d'Aosta sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della regione. Qui tutte le informazioni sui candidati

Elezioni Valle d'Aosta
Il 20 maggio 2018 si tengono le elezioni regionali in Valle d'Aosta

Elezioni Valle d’Aosta 2018: | Candidati | Come si vota | Affluenze | • Risultati

Il 20 maggio 2018 in Valle d’Aosta si vota per eleggere il consiglio regionale. Qui tutti i risultati in tempo reale.

Sarà il consiglio dei nuovi 35 consiglieri eletti che avrà il compito di votare il presidente di regione che quindi, diversamente dal resto d’Italia, non viene scelto direttamente dai cittadini.

La percentuale di affluenza al voto registrata alle ore 19 è stata del 52,03 per cento, pari a 53 mila 654 votanti su 103 mila 117 aventi diritto al voto.

Nel 2013, alle ore 19 aveva votato il 58,62 per cento degli aventi diritto.

A Valgrisenche la percentuale piu’ alta di voto, pari al 75,30 per cento, a La Salle, invece, l’affluenza minore, pari al 43,28 per cento.

La percentuale di affluenza al voto alle elezioni comunali di Valtournenche e’ stata del 52,21 per cento, con 970 votanti su 1.858 aventi diritto al voto.

Alle ore 22 ci sarà la rilevazione finale dell’affluenza alle urne.

Il presidente attuale della regione è Laurent Viérin in carica dal 13 ottobre 2017, in seguito  alle dimissioni del precedente presidente Pierluigi Marquis, avvenute il 10 ottobre 2017 dopo aver ricevuto un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta dove è indagato per calunnia.

Lo scrutinio avverrà il 21 maggio 2018 e sarà centralizzato in soli quattro poli, nei comuni di Saint-Pierre, Fénis, Verrès e Aosta.

Elezioni Valle d’Aosta 2018: Come si vota

Il sistema elettorale della Valle d’Aosta, in base all’articolo 16 dello statuto speciale, prevede l’elezione diretta di 35 consiglieri, con un sistema proporzionale a turno unico.

La lista singola o la coalizione che abbia conseguito almeno il 42 per cento dei voti validi otterrà 21 seggi, come premio di maggioranza.

Nel caso in cui nessuna lista, singola o coalizzata, raggiunga tale soglia, gli scranni sono ripartiti secondo un criterio puramente proporzionale.

I consiglieri restano in carica per 5 anni.

Due o più liste possono sottoscrivere un programma elettorale comune, ma l’elettore voterà comunque la singola lista, che deve essere composta da un minimo di 18 nomi a un massimo di 35.

Le liste o le coalizioni devono superare due soglie di sbarramento.

La prima soglia per i candidati è rappresentata dalla divisione tra la somma dei voti totali e il numero dei seggi da assegnare. Chi non raggiunge una soglia minima viene escluso.

Coloro che raggiungono la soglia minima si divideranno i seggi.

Il secondo sbarramento impone alle liste di aver ottenuto almeno due seggi.

Sulla scheda elettorale bisogna barrare il simbolo ed esprimere un massimo di tre preferenze.

Qui un fac simile della scheda elettorale

Elezioni Valle d’Aosta 2018: candidati

Le liste in corsa per le elezioni in Valle d’Aosta sono 10:

Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée

Centrodestra Valle d’Aosta

Partito Democratico

Impegno Civico

Union Valdotaine Progressiste

Alpe

Lega Salvini Vallée d’Aoste

Union Valdotaine

Mouv’

Movimento 5 Stelle

Qui il manifesto completo con i candidati

 

 

 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus