Me
Francia, ecco i convocati di Deschamps per il Mondiale: out Benzema, Martial e Lacazette
Condividi su:
Francia convocati Mondiale
I giocatori della Francia durante l'inno

Francia, ecco i convocati di Deschamps per il Mondiale: out Benzema, Martial e Lacazette

Il ct dei transalpini ha ufficializzato le sue scelte in vista di Russia 2018

18 Mag. 2018
Francia convocati Mondiale
I giocatori della Francia durante l'inno

Il commissario tecnico della Francia Didier Deschamps ha diramato la lista dei 23 giocatori convocati per il Mondiale di Russia 2018 che prenderà il via il prossimo 14 giugno.

Dimitri Payet non ce l’ha fatta. Il centrocampista del Marsiglia, dopo l’infortunio che lo ha costretto ad abbandonare in anticipo la finale di Europa League contro l’Atletico Madrid, non ha convinto il ct francese che ha deciso di lasciarlo a casa. Al suo posto la stella del Lione Fekir.

Le altre sorprese riguardano le scelte legati agli attaccanti “di lusso” Martial, Benzema e Lacazette. Tutti e tre fuori per scelta tecnica, niente Mondiale. Tra gli altri esclusi eccellenti c’è anche il centrocampista del Paris Saint Germain Adrien Rabiot.

Buone notizie invece il mediano della Juventus Matuidi che è entrato nella lista principale di Deschamps. Presenti poi le vecchie conoscenze della Serie A come l’ex milanista Rami e l’ex Juve Pogba nella lista principale. Tra le riserve l’ex romanista Digne e Coman, stella del Bayern con un passato in bianconero.

Scelte importanti quindi per Didier Deschamps che si presenterà al Mondiale con una squadra forte, ma con qualche giocatore importante (anche a livello mediatico) a casa. Un rischio? Se la scelta sarà stata giusta o sbagliata lo scopriremo solo al termine del Mondiale.

Questo l’elenco completo:

Portieri: Areola, Lloris, Mandanda

Difensori: Sidibé, Pavard, Kimpembe, Umtiti, Varane, Rami, Lucas Hernandez , Mendy.

Centrocampisti: Nzonzi , Lemar, Kanté, Matuidi , Pogba, Tolisso.

Attaccanti: Fekir, Griezmann, Giroud, Mbappé, Thauvin, Dembelé.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus