Me

Sorrento, turista inglese stordita con la droga e violentata: cinque arresti

I fatti risalgono al 2016, ma gli arresti sono scattati solo oggi dopo due anni di indagini

Immagine di copertina

L’avrebbero prima narcotizzata, stordendola con della droga, per poi abusare sessualmente di lei. Con questa accusa sono state arrestate a Sorrento cinque persone.

Dovranno rispondere di violenza sessuale aggravata nei confronti di una turista inglese. I fatti, secondo la ricostruzione degli inquirenti, sarebbero avvenuti in un albergo di Sorrento, in provincia di Napoli, e risalgono al 2016.

Ci sono infatti voluti ben due anni di indagini per ricostruire l’ipotetico svolgimento dei fatti, e arrivare all’arresto dei presunti responsabili.

A far scattare i provvedimenti di fermo sono stati gli agenti della polizia del commissariato di Sorrento e della squadra mobile partenopea, coordinati dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata.

Proprio il Gip di questo tribunale ha emesso ordinanze di custodia cautelare in carcere per cinque persone, che risiedono nei comuni di Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco.

La dinamica dei fatti, secondo i pm, sarebbe stata la seguente: i cinque uomini avrebbero stordito la turista inglese facendole assumere un notevole quantitativo di sostanze stupefacenti.

A quel punto avrebbero abusato sessualmente di lei, inerme, in una struttura alberghiera del comune campano.

I cinque uomini sarebbero tutti dipendenti di quello stesso albergo.

Ora dovranno rispondere dell’accusa di violenza sessuale di gruppo, con l’aggravante dell’uso di sostanze stupefacenti.

Se la magistratura dovesse confermare l’impianto accusatorio, le pene per i cinque uomini arrestati potrebbero essere molto pesanti.