Me

Dal 14 al 18 maggio arriva all’Università di Roma La Sapienza il Festival LGBTQIA+

Il Collettivo Prisma LGBTQIA+ dell'Università di Roma "La Sapienza", insieme al Coordinamento universitario della Sapienza LINK, hanno organizzato una serie di eventi nella settimana della giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia, in programma il 17 maggio 2018

Immagine di copertina

Il Collettivo Prisma LGBTQIA+ dell’Università di Roma “La Sapienza”, insieme al Coordinamento universitario della Sapienza LINK, hanno organizzato una serie di eventi nella settimana della giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia, in programma il 17 maggio 2018.

Nato come tentativo di portare l’arcobaleno nei bianchi marmi della “città universitaria”, il primo Collettivo LGBTQIA+ della Sapienza ha unito negli anni le forze, organizzando dibattiti,
spettacoli, performance interattive e cineforum.

Dal 14 al 17 maggio arrivano alla Sapienza il Festival LGBTQIA+ e il Pride con tanti incontri per avvicinare il popolo universitario e non a tematiche e riflessioni culturali che spesso non vengono affrontate tra i banchi.

Il Festival si apre lunedì 14 maggio alle ore 15 nell’aula A della facoltà di Biochimica con l’incontro dal titolo Le lesbiche NON esistono, un dibattito sulle nuove alleanze tra lesbismo e transfemminismo.

All’incontro interverranno Bianca Pomeranzi, Maria Luisa Boccia, Antonia Caruso, Chiara Sfregola, Alessia Crocini, Rossana Praitano, Tiziana Myrina Luise.

Mercoledì 16 maggio, al Teatro De Lollis Underground, in via Cesare De Lollis 22, si terrà il dibattito dal titolo Gay is the New Black.

Tra gli ospiti, ci saranno Monica Cirinnà, Senatrice e prima firmataria della legge sulle unioni civili, Federico Zappino di Teorico Queer, Sebastiano Francesco Secci, presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Vanni Piccolo e Riccardo Russo, membro del collettivo Prisma.

Ci sarà poi la performance interattiva sulla bisessualità dal titolo Don’t panic, Bi Pan!, con Primavera Contu, la presentazione dell’ultimo fumetto dell’attivista e disegnatrice transfemminista canadese Sophie Labelle, dal titolo Serious Trans Vibes, e una biblioteca vivente su intersessualità, asessualità e sulla varietà delle identità sessuali.

Il Festival si concluderà giovedì 17, giorno della Giornata Internazionale contro l’omo-bi-transfobia, con il Sapienza Pride.

Per la prima volta nella storia dell’ateneo si terrà una grande passeggiata tra le vie della città universitaria con madrine d’eccezione il duo Drag Queen Karma B.

A seguire verrà proiettato il film Pride del regista Matthew Warchus.

Il programma completo degli eventi del Festival LGBTQIAin programma all’Università di Roma La Sapienza dal 14 al 17 maggio 2018:

Lunedì 14 maggio – ore 15 – Aula A della facoltà di Biochimica – Convegno dal titolo Le lesbiche NON esistono.

Martedì 15 maggio – ore 15 – Spettacolo dal titolo Bianco in per-sona, maschere a fior di pelle, di Bianco e Di Bernardo.

Martedì 15 maggio – ore 17 – Performance interattiva dal titolo Don’t panic, Bi Pan!, di Primavera Contu.

Mercoledì 16 maggio – ore 10:30 – Teatro De Lollis Underground, via Cesare De Lollis 22 – Convegno dal titolo Gay is the New Black, che vedrà tra gli ospiti la Senatrice Monica Cirinnà.

Mercoledì 16 maggio – ore 16 – Pratone della Sapienza – Presentazione di Serious Trans Vibes, ultimo fumetto di Sophie Labelle.

Mercoledì 16 maggio – ore 18 – Pratone della Sapienza – E c’è di +, biblioteca vivente su intersex, asex e sulla pluralità di identità sessuali.

Mercoledì 16 maggio – ore 18 – Pratone della Sapienza – Mostra fotografica e poesia Queer.

Giovedì 17 maggio – ore 16:30 – Piazzale Aldo Moro – Sapienza Pride, passeggiata tra le vie della città universitaria con il duo Drag Queen Karma B. A seguire, proiezione del film Pride.

Venerdì 18 maggio – ore 22 – Pratone della Sapienza – Party Shut up and dance.

Tutti gli eventi del Festival LGBTQIA+ si terranno presso la città universitaria La Sapienza, a Roma, piazzale Aldo Moro 5.

Leggi anche: I film Lgbtq più belli della storia del cinema