Me

Il mistero della morte di due ciclisti europei in Messico, per la polizia qualcuno li ha uccisi

Sono stati assassinati due ciclisti europei trovati morti in fondo a un burrone in una regione nel sud del Messico. Si tratta di Holger Hagenbusch, tedesco e Krzysztof Chmielewski, polacco e stavano viaggiando per il mondo in sella alla loro bicicletta

Immagine di copertina
un gruppo di ciclisti manifesta a San Cristobal de las Casas, nello stato del Chiapas, in Messico, per la morte di due ciclisti europei. Afp photo / Moyses Zuniga

Sono stati assassinati due ciclisti europei trovati morti in fondo a un burrone in una regione nel sud del Messico.

Ad affermarlo sono stati gli inquirenti che indagano sul caso, i quali hanno scartato la loro precedente teoria secondo cui gli uomini sarebbero precipitati accidentalmente da un dirupo.

I ciclisti sono Holger Hagenbusch, tedesco e Krzysztof Chmielewski, polacco e stavano viaggiando per il mondo in sella alla loro bicicletta.

Dopo essere stati dichiarati scomparsi dai loro parenti, che non avevano più notizie dei due da giorni, sono stati trovati morti ai piedi di una parete rocciosa a strapiombo nello stato messicano del Chiapas.

Gli investigatori inizialmente hanno affermato che la coppia di ciclisti sembrava aver perso il controllo delle bici mentre percorreva una tortuosa strada di montagna.

Tuttavia, a seguito della ricostruzione fatta da un gruppo di colleghi ciclisti, il procuratore speciale incaricato di prendere in consegna il caso ha affermato che i due sono stati assassinati.

“Potrebbe essere stato un assalto, perché le nostre indagini fino ad ora indicano che si trattava di un omicidio intenzionale”, ha detto ai giornalisti il ​​procuratore speciale Luis Alberto Sanchez.

Il movente sembra essere una rapina finita male, ha detto Sanchez.

Chmielewski ha subito un trauma cranico che potrebbe essere stato provocato da una ferita da arma da fuoco.

Il fratello di Hagenbusch, Rainer, che è volato in Messico per identificarlo, ha scritto sulla sua pagina Facebook che entrambi i corpi erano stati mutilati.

“Il ciclista polacco è stato decapitato e ha perso un piede”, ha detto.

Il post pubblicato su Facebook dal fratello di Holger Hagenbusch, una delle vittime:


Il governo dello stato del Chiapas ha promesso di “intensificare le indagini” per risolvere il caso.

Gli investigatori hanno detto che i due ciclisti si sono incontrati nella città di San Cristobal de las Casas il 20 aprile e hanno deciso di viaggiare insieme verso le antiche rovine Maya a Palenque, a circa 200 chilometri di distanza.

Il corpo di Chmielewski è stato trovato il 26 aprile e quello di Hagenbusch il 4 maggio 2018.

Il Messico sta lottando per fronteggiare un’ondata di criminalità violenta che ha causato, nel 2017, il numero record di 25mila vittime a causa di omicidio.