Me

Parigi, uomo con coltello aggredisce i passanti: un morto e 8 feriti, identificato l’attentatore

Immagine di copertina

AGGIORNAMENTO: Identificato l’attentatore

A poche ore dall’attentato nel quartiere di Opera a Parigi, in Francia, la polizia ha formulato un identikit dell’aggressore, ucciso dagli agenti dopo aver aggredito alcuni passanti armato di coltello.

Si tratta di un 21enne nato in Cecenia e che viveva da diversi anni in Francia con i genitori. Gli stessi genitori sono stati fermati dalla polizia e sono sotto interrogatorio.

Da quanto si apprende il ragazzo, che non aveva precedenti penali, era però vicino ad ambienti del radicalismo islamico.

Alcuni testimoni, nell’immediatezza dell’aggressione, avevano riferito di aver visto un uomo con barba e capelli lunghi che indossava una tuta, e che avrebbe urlato “Allah Akbar”.

Nell’attentato è rimasta uccisa una persona, mentre altre otto sono ferite, alcune in gravi condizioni.

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis.

Il ragazzo ceceno era schedato con la cosiddetta “Fiche S”, una schedatura che indica come la persona in questione sia un sospetto terrorista. La schedatura è nata in realtà per segnalare minacce alla sicurezza nazionale, ma negli ultimi anni è stata utilizzata soprattutto per i terroristi.

Le persone di religione musulmana radicalizzate e considerate come potenziali terroristi, schedate con “Fiche S”, sono circa 15mila.