Me

Giro d’Italia 2018, l’ottava tappa: vince Carapaz la prima volta per un ecuadoriano, Yates resta in rosa

Secondo arrivo in salita del Circo Rosa 2018

Immagine di copertina
L'arrivo di una tappa del Giro d'Italia

Giro d’Italia 2018 | Ottava tappa

È Richard Carapaz il vincitore dell’ottava tappa del Giro d’Italia 2018 (Praia a Mare – Montevergine 209 km).

Il ciclista della Movistar ha preceduto Davide Formolo, secondo, e Thibaut Pinot, terzo, negli ultimi 2 km.

Richard Carapaz è il primo ecuadoriano a vincere una tappa al Giro d’Italia.

Quarto Enrico Battaglin; la maglia rosa resta del britannico Simon Yates, quinto davanti a Domenico Pozzovivo e al colombiano Esteban Chavez.

Domenica la nona tappa da Pesco Sannita a Campo Imperatore (Gran Sasso).

Classifica maglia rosa dopo l’ottava tappa

  1. Simon Yates (Gb) 31h 43′ 12”
  2. Dumoulin (Ola) a 16”
  3. Chaves (Col) a 26”
  4. Pinot (Fra) a 41”
  5. Pozzovivo (Ita) a 43”
  6. Dennis (Aus) a 53”
  7. Bilbao (Spa) a 1′ 03”
  8. Froome (Ken) a 1′ 06”
  9. Bennet (Irl) a 1′ 10”
  10. Aru (Ita) a 1′ 11”

Presentazione tappa

Si riparte. Archiviata la settima tappa del Giro d’Italia 2018, è già tempo di tornare in sella. Oggi, 12 maggio, tocca all’ottava tappa: da Praia a Mare a Montevergine di Mercogliano.

Si preannuncia una gara particolarmente avvincente e appassionante che regalerà grande spettacolo. Previsto il secondo arrivo in salita di questa corsa rosa, dopo quello sull’Etna che ha visto trionfare Chaves e conquistare la maglia rosa a Yates. Tracciato che quindi potrebbe scombussolare ulteriormente la classifica generale.

Ben tre le regioni toccate da questa tappa: Calabria, Basilicata e Campania. Quattro le province: Cosenza, Potenza, Salerno e Avellino.

Alle 12 la partenza da Praia a Mare, poi l’attraversamento di Castrocucco e Maratea prima di entrare nella provincia di Salerno dove il gruppo abbraccerà il calore degli abitanti di Sapri, Policastro Bussentino, Agropoli, Paestum, Ponte Fiume Sele, Isola Verde, Salerno, Baronissi e Mercato San Severino, poi l’ingresso nella provincia di Avellino: Montoro, Celzi, Bellizzi Irpino, Torrette, Mercogliano, Ospedaletto d’Alpinolo e il gran finale a Montevergine di Mercogliano.

Tappa non delle più dure (i dislivelli non sono quelli dolomitici o dell’Etna), ma che comunque potrebbe riservare qualche sorpresa in classifica generale dove il britannico Simon Yates mantiene la maglia rosa con 16 secondi di vantaggio su Dumulin e ventisei su Chaves.

Per la vittoria di tappa attenzione, oltre agli scalatori, ai corridori da classiche come Wellens, già maglia rosa in questo giro.

Classifica maglia rosa dopo la settima tappa

  1. Simon Yates (Gb) 26h 31′ 30”
  2. Dumoulin (Ola) a 16”
  3. Chaves (Col) a 26”
  4. Pozzovivo (Ita) a 43”
  5. Pinot (Fra) a 45”
  6. Dennis (Aus) a 53”
  7. Bilbao (Spa) a 1′ 03”
  8. Froome (Ken) a 1′ 10”
  9. Bennet (Irl) a 1′ 11”
  10. Aru (Ita) a 1′ 12”