Me

“I profughi? Scimmioni parassiti”, il post su Facebook della modella nera Giada Sgarbossa

La modella e imprenditrice nera Giada Sgarbossa ha pubblicato un post sul suo profilo Facebook che è stato successivamente rimosso a causa delle critiche

Immagine di copertina
La modella Giada Sgarbossa.

La modella nera Giada Sgarbossa ha scritto sul suo profilo Facebook un post, successivamente rimosso, che ha provocato diverse critiche e indignazione.

Lo status comparso sul social della ragazza ha guadagnato diversi like e condivisioni, ma anche critiche e accuse di razzismo.

La Sgarbossa, parlando di immigrati, ha scritto: “I profughi? Scimmioni parassiti“.

Pago le tasse, non vado in giro a chiedere l’elemosina […] cerco di lavarmi per evitare di puzzare come un maiale, porto rispetto a chiunque mi si avvicini, ma soprattutto parlo la lingua del Paese dove vivo“, si legge sul Corriere del Veneto che ha riportato il testo del post rimosso.

Giada Sgarbossa è nata in Brasile ed è stata adottata da bambina da una famiglia veneta, ora è una modella e imprenditrice.

Io sono nera e dico: hanno rotto le pa*** Le persone che vengono qui e non rispettano le leggi: fuori dai c**** Sono d’accordo con voi, però smettiamola di dire negro di merda a caso. Smettiamola, perché non tutti sono qui per delinquere […]”.

Io volevo dare un abbraccio alle persone bianche per dire: sono nera e sono con voi, abbracciamoci. Capisco che siate terrorizzati ad andare in stazione alle sette di sera“.

Le critiche mosse alla modella provengono soprattutto dalle associazioni del territorio che si occupano dell’accoglienza e della tutela degli immigrati.