Me

Stati Uniti, due bombardieri russi intercettati al largo dell’Alaska

Gli aerei russi volavano a circa 200 miglia dalla costa dell'Alaska e non sono mai entrati nello spazio aereo Usa

Immagine di copertina

Due bombardieri russi TU-95 sono stati intercettati dai caccia statunitensi F-22 nello spazio aereo internazionale al largo della costa dell’Alaska venerdì 11 maggio 2018, secondo quanto riferito dal North American Aerospace Defense Command.

La notizia è stata riportata dalla Cnn, sabato 12 maggio. I bombardieri russi volavano a circa 200 miglia dalla costa dell’Alaska.

“Verso le 10.00 (le 16 italiane, ndr), due caccia NORAD F-22 con base in Alaska hanno intercettato e identificato visivamente due aerei bombardieri a lungo raggio TU-95″, che volavano “nella zona di identificazione della difesa aerea attorno alla costa occidentale dell’Alaska, a nord del Isole Aleutine”, ha detto il canadese Andrew Hennessy, portavoce di NORAD (Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America) e USNORTHCOM (Comando nord degli Stati Uniti).

Secondo la dichiarazione, i bombardieri russi sono stati intercettati e monitorati e non sono mai entrati nello spazio aereo statunitense.

L’ultima volta che i jet statunitensi avevano intercettato la flotta aerea russa in questo modo è stata oltre un anno fa, il 3 maggio 2017.

Campagna regione lazio