Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

La moglie dello skipper disperso: “Aldo e Antonio sono vivi e aspettano di essere trovati”

TPI ha intervistato Rosa Cilano, moglie dello skipper disperso Aldo Revello. "Aldo è uno skipper esperto. Il sistema di allarme non si è attivato da solo"

Immagine di copertina

TPI ha intervistato Rosa Cilano, moglie dello skipper Aldo Revello disperso insieme ad Antonio Voinea dal 2 maggio 2018.

I velisti erano di ritorno da Martinica quando si sono persi i contatti.

Dopo una prima interruzione, le ricerche sono ripartite il 7 maggio.

I due velisti sono scomparsi nel tratto di mare compreso tra le Isole Azzorre e Gibilterra.

 

Può raccontarci come è nata l’idea in Aldo e Antonio di intraprendere questo viaggio in mare?

Lui fa questo mestiere da tanti anni e tempo fa, prima dell’inizio della stagione passata, avevamo deciso di rifare la traversata atlantica e lui ha preparato la barca e tutto quello che serviva per il viaggio.

Un viaggio simile non si prepara dall’oggi al domani, serve una preparazione molto lunga.

Da quanti anni suo marito pratica questa attività?

È 35 anni che naviga.

Il comando di emergenza quando è stato attivato?

È stato attivato il 2 maggio alle 13.48. Si tratta di un oggetto da azionare in caso di emergenza.

Si tira fuori dalla sua fede e per farlo serve una certa forza. Non si sfila con un’onda.

A questo punto lo tiri fuori, lo armi e da quel punto inizia a trasmettere un segnale di soccorso.

Non dobbiamo mollare, perché sono certa che sono vivi e stanno aspettando di essere trovati.

E con questo segnale non è stato ancora possibile determinare la posizione di Aldo e Antonio?

Non ancora.

Come stanno proseguendo le ricerche?

La nave Alpino è ancora sul pezzo e idem una nave militare portoghese.

Lei in contatto con qualcuno dello Stato Italiano?

Ho sentito la Farnesina più e più volte e la guardia costiera nazionale di Roma.

Loro mi informano degli sviluppi.