Me
Matrimonio reale, il principe Harry invita i fratelli di Lady Diana
Condividi su:
matrimonio principe harry

Matrimonio reale, il principe Harry invita i fratelli di Lady Diana

Harry e Meghan hanno deciso di invitare alle loro nozze Conte Spencer, Lady Jane Fellowes e Lady Sarah McCorquodale, fratelli di Lady Diana, per un ruolo di primo piano

05 Mag. 2018
matrimonio principe harry

“Harry e Meghan sono onorati del fatto che Lady Jane rappresenti la famiglia e contribuisca a celebrare il ricordo della Principessa, nel giorno del matrimonio”, si legge in un comunicato ufficiale diffuso da Kensington.

Harry e Meghan hanno infatti deciso di invitare alle loro nozze Conte Spencer, Lady Jane Fellowes e Lady Sarah McCorquodale, fratelli di Lady Diana, che saranno presenti con le loro famiglie.

In particolare, il principe Harry si è assicurato che svolgano un ruolo di primo piano per rappresentare la principessa di Galles.

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio 2018 nella St. George’s Chapel del Castello di Windsor. Il 27 novembre è stato pubblicato l’annuncio che sancisce il fidanzamento ufficiale di Harry e Meghan (qui le foto del fidanzamento).

Il Palazzo ha inoltre dichiarato che “oltre ad aver bisogno del sostegno della Regina, del padre e del fratello, il principe Harry desidera coinvolgere la famiglia della madre al matrimonio”.

Nello stesso comunicato Kensington ha fatto sapere che saranno presenti alle nozze anche i genitori di Meghan Markle.

”I genitori della sposa avranno entrambi un ruolo importante al matrimonio. La mattina delle nozze, la madre viaggerà con la figlia verso il Castello di Windsor. Il padre l’accompagnerà lungo la navata della cappella della St George’s Chapel. Meghan è felice di avere i genitori al suo fianco in questa importante e felice occasione”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus