Me

Londra: esplosione alla festa ebraica | Cos’è successo

Molti utenti di Facebook hanno ricevuto una notifica dai loro contatti che si trovano nella capitale britannica che affermavano di stare bene dopo un'esplosione. Ecco cosa è successo

Immagine di copertina

Esplosione Londra | Cos’è successo

Nella tarda mattinata di giovedì 3 maggio 2018 molti utenti di Facebook hanno ricevuto una notifica da uno o più dei loro contatti che si trovano a Londra che affermavano di stare bene dopo l’esplosione avvenuta nella capitale britannica.

La notifica è arrivata tramite la app Stai bene? Dillo a Facebook, che, in caso di situazioni di emergenza, consente agli utenti di comunicare rapidamente ai loro contatti che stanno bene.

Molti di coloro che hanno ricevuto questo messaggio hanno subito pensato che Londra fosse stata nuovamente teatro di un attentato terroristico.

Fortunatamente non c’è stato nessun attacco, ma un’esplosione è effettivamente avvenuta. Si è trattato di un incidente, come confermato dalla polizia.

L’esplosione si è verificata nella notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 maggio 2018 nel corso di un festival ebraico a Stamford Hill, quartiere a nord di Londra.

Centinaia di persone si erano radunate per celebrare la festa religiosa del Lag B’Omer.

La deflagrazione si è originata durante l’accensione di un falò.

Secondo quanto riportato dal sito web statunitense Yeshiva World, dopo lo scoppio molti dei presenti hanno iniziato a gridare spaventati e in pochi minuti si è diffuso il panico.

Il bilancio è di una trentina di persone ferite, nessuna delle quali in modo grave.

Di queste, dieci sono state investite parzialmente dall’esplosione, mentre altre venti circa hanno riportato traumi nella calca durante la fuga scatenata dal panico.

I primi soccorsi sono stati prestati da Hatzola, un servizio sanitario di emergenza volontario. Alcune persone hanno subito ustioni al volto.

Non è chiaro cosa abbia causato l’esplosione. Secondo alcuni, sarebbe stato versato del carburante sul falò, altri sostengono che a originare lo scoppio sarebbe stato un telefono cellulare gettato nel fuoco.

La polizia metropolitana di Londra ha escluso categoricamente qualsiasi connessione con atti criminali.

I vigili del fuoco di Londra hanno riferito di aver risposto a diverse chiamate per incendi causati da falò durante l’intera notte.

Nella cultura ebraica la festività di Lag Ba’omer ricorda il giorno in cui cessò una misteriosa malattia mandata da Dio. Viene celebrata ogni anno tra aprile e maggio e il rito prevede l’accensione di un falò.

L’app Stai bene? Dillo a Facebook si attiva se molte persone pubblicano post relativi a una situazione di emergenza che si è verificata o è in corso nell’area in cui si trovano.

In questo caso le persone che si trovano nella stessa zona potrebbero ricevere una notifica da Facebook che chiede loro di confermare di stare bene.