Me
Premiolino 2018, vince Paolo Borrometi
Condividi su:
premiolino vincitori 2018 paolo borrometi
Paolo Borrometi, vincitore del Premiolino 2018.

Premiolino 2018, vince Paolo Borrometi

Borrometi, giornalista d'inchiesta, è stato premiato per le sue inchieste sulla mafia siciliana. I premi verranno consegnati il 20 giugno 2018 a Milano

02 Mag. 2018
premiolino vincitori 2018 paolo borrometi
Paolo Borrometi, vincitore del Premiolino 2018.

Premiolino | Vincitori 2018 | Paolo Borrometi | Premio Giornalismo | TPI

Il premio Premolino 2018 è stato assegnato a Paolo Borrometi, giornalista d’inchiesta italiano, collaboratore dell’AGI e direttore del quotidiano online laspia.it. • Di seguito: Premiolino Vincitori 2018 Paolo Borrometi

Borrometi, siciliano di Ragusa, è stato premiato dalla giuria per “il suo coraggioso impegno nelle inchieste sulla mafia nella Sicilia orientale, denunciando il mercato delle cittadinanze anche nell’Isola di Malta”.

Borrometi, direttore di laspia.it, è collaboratore dell’agenzia AGI e presidente di Articolo 21, associazione italiana nata il 27 febbraio 2002. Vive sotto scorta.

I premi del Premiolino 2018 saranno assegnati a Milano il 20 giugno.

La giuria che assegna il premio è composta da composta da Giulio Anselmi, Chiara Beria di Argentine, Piero Colaprico, Francesco Conforti, Ferruccio de Bortoli, Milena Gabanelli, Giancarlo Galli, Massimo Gramellini, Enrico Gramigna, Enrico Mentana, Alfredo Pratolongo, Donata Righetti, Valeria Sacchi, Beppe Severgnini, Gian Antonio Stella e Carlo Verdelli.

Dal 2016 il premio giornalistico Premiolino è promosso dalla Fondazione Birra Moretti.

Nel 2017 il Premiolino a Radio Amatrice

Radio Amatrice aveva vinto il Premiolino 2017. L’emittente che ha iniziato ad andare in onda il 15 settembre 2016 riceverà il riconoscimento il 20 giugno 2017.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus