Me
Lo sfogo de Lo Stato Sociale al Concerto del Primo maggio a Roma: “Mi sono rotto il cazzo di Casellati e Montezemolo”
Condividi su:
concerto primo maggio stato sociale
Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale.

Lo sfogo de Lo Stato Sociale al Concerto del Primo maggio a Roma: “Mi sono rotto il cazzo di Casellati e Montezemolo”

Al concerto del Primo Maggio di Roma, il cantante dello Stato Sociale - Lodo Guenzi - ha attaccato duramente la politica italiana riadattando una delle canzoni più popolari del gruppo bolognese ("Mi sono rotto il cazzo")

01 Mag. 2018
concerto primo maggio stato sociale
Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale.

“Mi sono rotto il cazzo della legge elettorale, di Maria Elisabetta Alberti Casellati, di Giacinto della Cananea, di Luca Cordero di Montezemolo: prima dei vitalizi sarebbe giusto tagliare i vostri cognomi”.

“Mi sono rotto il cazzo che difendiamo i confini, odiamo i neri e amiamo i gattini,della spesa militare, del vuoto elettorale, che è sempre colpa degli immigrati, che mia mamma dopo trent’anni a Bologna è sempre ‘la marocchina’.”

“Mi sono rotto il cazzo della formazione del nuovo governo, che lo faccio con la Lega, con il PD ma senza Renzi, con Berlusconi, lo faccio con Casa Pound ma giuro senza il Duce”.

“Mi sono rotto il cazzo di viva il lavoro ma senza i diritti, di viva i profitti ma senza tasse.”

“Mi sono rotto il c… della pubblica amministrazione. Che c… faccio da qui fino alla pensione, mi sono rotto il c… di te, giuro che se ti incontro finisce male.”

Al concerto del Primo Maggio di Roma, il cantante dello Stato Sociale – Lodo Guenzi – ha attaccato duramente la politica italiana, rivolgendosi in prima persona alla neopresidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Montezemolo e altri.

Il cantautore, che insieme ad Ambra Angiolini conduce questa edizione del concertone in piazza San Giovanni in Laterano (qui la scaletta ufficiale), ha riadattato una delle canzoni più popolari del gruppo bolognese (“Mi sono rotto il cazzo”) per lanciare la sua invettiva. Nel 2015, Lodo dello Stato Sociale fu censurato per quel brano.

Il concerto, in diretta su Rai3, è iniziato alle 15. In occasione della festa dei lavoratori del Primo Maggio (qui perché si festeggia oggi e il significato storico di questa ricorrenza), Lo Stato Sociale ha anche pubblicato su Instragram un post chiedendosi quale fosse oggi la reale condizione dei lavoratori in Italia.

“È sempre meno chiaro che cosa sia il lavoro. Quelli che lavorano per un app lavorano? Quelli che lavorano gratis lavorano? Quelli che salgono sui palchi a suonare lavorano?”. Qui sotto il post completo

LA FESTA DEL LAVORO Il giorno della festa del lavoro i lavoratori non lavorano. È sempre meno chiaro che cosa sia il lavoro. Quelli che lavorano per un app lavorano? Quelli che lavorano gratis lavorano? Quelli che salgono sui palchi a suonare lavorano? C’era una volta lo stato sociale, che serviva a tutelare tutti, ma soprattutto quelli che lavorano. Ora no, ora puoi consegnare trenta pizze in un giorno senza che nessuno ti paghi un contributo, le ferie, la tredicesima. Se ti fai male cazzi tuoi, l’algoritmo non ti cerca più e tanti saluti. Oggi vorremmo solo dire: stiamo andando in questa direzione. Con una bici con sopra un logo pedalando velocissimo da nessuna parte a consegnare pizze per una festa a cui non siamo invitati. Noi ci chiamiamo Lo Stato Sociale e saliamo sui palchi, a fare un lavoro bellissimo, per raccontare che forse possiamo frenare, fermarci e stare vicini un attimo per capire dove stiamo andando. Perché da sempre i lavoratori stanno bene solo quando stanno vicini. Buona festa dei lavoratori. . #lostatosociale #garrinchadischi #primomaggio #perchèlofai #primati #1m2018 #stapersuccedere

Un post condiviso da Lo Stato Sociale (@lostatosociale) in data:

La canzone de Lo Stato Sociale “Mi sono rotto il cazzo”

 

 

Concerto Primo Maggio Roma 2018 | Artisti | Scaletta definitiva | Diretta tv | 

È stata annunciata la scaletta definitiva degli artisti che si esibiranno al concerto del Primo Maggio a Roma. Eccola qui, completa.

Concerto primo maggio Roma | Artisti | Scaletta | Orari | Diretta

Il “Concerto del Primo maggio”, anche detto il “Concertone”, si svolge in piazza San Giovanni in Laterano. Qui abbiamo spiegato come arrivare e dove entrare.

Anche in altre città come Taranto, Pescara, Napoli e Milano si tengono concerti ma quello della capitale resta il più seguito.

Il concerto si apre alle 15 e andrà avanti fino alle 19, e riprenderà dopo le 20.

L’anno scorso tra il pubblico ci sono state oltre 500mila persone e tra i cantanti anche Francesco Gabbani, vincitore del festival di Sanremo con la canzone “Occidentali’s Karma”.

Sul palco capitolino allestito si alterneranno tutti i generi musicali dal jazz al pop, dall’elettronica al rock con artisti noti e gruppi emergenti.

Concerto Primo maggio Roma: gli artisti

I cantanti che si esibiranno a Roma sono: Gianna Nannini, Ermal Metal, Fatboy Slim, Max Gazzè & Form, Carmen Consoli, Ermal Meta, Sfera Ebbasta, Lo Stato Sociale, Cosmo.

E anche Le Vibrazioni, Calibro 35, I Ministri, The Zen Circus, Canova, Willie Peyote, Ultimo, Nitro, Achille Lauro E Boss Doms, Gazzelle.

Infine Francesca Michielin, Frah Quintale, Gemitaiz, Maria Antonietta, Galeffi, Mirkoeilcane, John De Leo, Wrongonyoue e Dardust Ft. Joan Thiele.

Nella conferenza stampa di presentazione del concerto del primo maggio, avvenuta il 26 aprile, è stata annunciata a sorpresa la presenza di Gianna Nannini.

“Questo è il mio ritorno perché con questo concerto si apre una nuova pagina della nuova musica italiana, che non deve rimanere solo italiana. Questo festival lo chiamerei festival rock e per rock intendo musica popolare, ha detto la Giannini.

Oltre ai cantanti più celebri ci saranno anche le band emergenti.

Il 23 aprile 2018 sono terminate le finali live di 1MNext 2018, il contest del Concerto del Primo Maggio che seleziona i partecipanti emergenti che saliranno sul palco. I tre vincitori sono: Erio, La Municipàl e Zuin.

Dal concorso dell’app iLiveMusic è stato selezionato invece il cantante romagnolo Braschi che si esibirà con Giorgio Baldari.

Dal contest Europeo ci saranno gli Indigo Face, band londinese che ha trionfato alla finale di 1MEurope 2018 che si è svolta ieri sera, 25 aprile 2018, al Cargo2 di Londra.

Concerto Primo maggio Roma: i conduttori

La serata sarà condotta da Ambra Angiolini e Lodo Guenzi, componente de Lo Stato Sociale.

Concerto Primo maggio Roma: Diretta Tv

Il Concerto del Primo Maggio 2018 sarà trasmesso in diretta tv su Rai 3 e in diretta radio da Radio2.

Quest’anno Radio2, oltre a seguire l’evento on air, per la prima volta racconterà il backstage del Concerto del Primo Maggio in diretta sulla pagina Facebook di Radio2 e il canale YouTube della Rai e sarà presente in piazza.

Concerto primo maggio Roma | Strade chiuse | Bus deviati | Orari metro

Le strade chiuse al traffico durante il concerto del primo maggio sono quelle che comprendono l’area in cui si svolge il concerto. Ecco qui tutte le informazioni.

Dunque, piazza di Porta San Giovanni, viale Carlo Felice, e un tratto di via Emanuele Filiberto compreso tra piazza di Porta San Giovanni e via Statilia.

Autobus deviati e orari metro

Dalla mattina di martedì primo maggio 2018, fino alla fine dell’orario di servizio, alcuni linee di autobus possono subire delle modifiche nel percorso abituale. Le linee bus deviate sono 31651, 81, 85, 87218360590, 665, 673, 792. Qui tutte le altre informazioni.

Come arrivare e dove entrare a piazza San Giovanni per il concerto del Primo maggio

Il concerto del primo maggio si tiene in piazza San Giovanni in Laterano a Roma.

Secondo quanto riporta il sito per la mobilità comunale, è prevista la chiusura delle stazioni metro di San Giovanni e Manzoni, entrambe appartenenti alla Linea A della metro di Roma.

L’inizio della chiusura delle stazioni metro inizia alle ore 15:00.

Il sito, comunque, sottolinea che, in base all’afflusso di persone, una delle due stazioni – o entrambe – potrebbe essere riaperta durante la giornata di festa.

Le linee A, B/B1 e C, inoltre, vedranno prolungato il loro orario notturno, con l’ultima corsa alle ore 1:30 di notte.

Dalla mattina di martedì primo maggio 2018, fino alla fine dell’orario di servizio, alcuni linee di autobus possono subire delle modifiche nel percorso abituale.

Le linee bus deviate sono 31651, 81, 85, 87218360590, 665, 673, 792.

L’itinerario dell’8 viene deviato solo per le corse in entrata e in uscita dal deposito di Porta Maggiore; mentre i percorsi dei notturni n1, n10, n11 e n28cambiano nella notte tra martedì primo e mercoledì 2 maggio 2018.

Le strade chiuse al traffico durante il concerto del primo maggio sono quelle che comprendono l’area in cui si svolge il concerto.

Dunque, piazza di Porta San Giovanni, viale Carlo Felice, e un tratto di via Emanuele Filiberto compreso tra piazza di Porta San Giovanni e via Statilia.

L’area compresa tra queste tre vie è completamente inaccessibile da parte del traffico. Sono invece percorribili via dell’Amba Aradam, via Merulana e via Nola.

Così come piazza di Santa Croce in Gerusalemme, via di Santa Croce in Gerusalemme, via Magnagrecia, piazzale Appio e via La Spezia.

Per entrare in auto in piazza di Porta San Giovanni, vengono piazzati dalla mattina del primo maggio varchi appositi, all’altezza di Porta San Giovanni, di via Emanuele Filiberto, viale Carlo Felice, via Ludovico di Savoia e via Umberto Biancamano.

Infine, dalle ore 14:00 di lunedì 30 aprile, fino alla fine del concerto, il tratto di via Sannio compreso tra piazzale Appio e via Corfinio, rimarrà chiuso.

Dove entrare

Il concerto del Primo maggio 2018 è blindato. Il ministero dell’Interno ha varato una nuova regolamentazione sugli eventi che si svolgono nelle piazze dopo quanto è accaduto a Torino il 3 giugno 2017. L’acceso a piazza San Giovanni a Roma è regolato dai metal detector e dai varchi.

A partire dalle 13 di martedì primo maggio, è possibile accedere all’area del concerto attraverso 4 varchi:

  • Piazza di Porta San Giovanni, all’altezza del Santuario della Scala Santa;
  • via Emanuele Filiberto, altezza via Domenico Fontana;
  • viale Carlo Felice, altezza Federico Sclopis;
  • Archi di Porta San Giovanni e Piazzale Appio.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus