Me

Il video che mostra come si muove la nostra lingua mentre parliamo

Il video è stato realizzato grazie allo studio portato avanti dal fisico e pioniere della risonanza magnetica Jens Frahm per conto della Max Planck Society, compagnia con sede in Germania, a Gottinga

Immagine di copertina

È stato pubblicato un video che mostra il funzionamento della lingua umana mentre una persona parla.

È stato realizzato dal fisico e pioniere della risonanza magnetica Jens Frahm per conto della Max Planck Societycompagnia con sede in Germania, a Gottinga.

Per il suo contributo alla scienza e alla medicina, Frahm è stato nominato per l’European Inventor Award 2018 dall’Ufficio europeo dei brevetti.

A metà degli anni Ottanta, oltre un decennio dopo lo sviluppo della risonanza magnetica, Frahm ha inventato la risonanza magnetica FLASH, realizzando così un modello più rapido per vedere cosa succede nei corpi umani.

Nel 2010, lui e il suo team hanno sviluppato FLASH2, accelerando la trasmissione delle immagini fino a raggiungere il tempo reale.

Nel video si vede la bocca di un uomo dall’interno mentre sta parlando.

La tecnica utilizzata da Frahm velocizza il processo di acquisizione delle immagini ottenute da una risonanza magnetica.

Le immagini assai dettagliate sono state realizzate grazie alla ricerca sulla tomografia a risonanza magnetica (MRT).

Ecco il video che mostra l’interno della bocca di un uomo mentre parla e i movimenti della sua lingua:

In un altro video realizzato grazie alla stessa tecnologia, si vede l’immagine della risonanza magnetica in tempo reale dei movimenti naturali del torace umano.

La respirazione e il battito del cuore sono chiaramente visibili.

A differenza della pratica clinica realizzata con i tomografi a risonanza magnetica convenzionali, i pazienti non devono trattenere il respiro grazie alla velocità dell’immagine, né la registrazione deve essere controllata tramite il segnale dell’eco-cardiogramma.

Il video della risonanza magnetica in tempo reale del torace di un uomo:

 Leggi anche: Cosa c’entra il piacere di guardare video disgustosi con l’evoluzione della specie umana