Me
In Germania è polemica per un corso universitario sulla masturbazione femminile
Condividi su:
masturbazione femminile

In Germania è polemica per un corso universitario sulla masturbazione femminile

In un'università tedesca si terrà un workshop che insegnerà alle donne come masturbarsi. Questa iniziativa ha suscitato le proteste degli studenti cattolici

28 Apr. 2018
masturbazione femminile

In Germania è stato organizzato un corso universitario sulla masturbazione femminile

In un’università tedesca a Bielefeld è stato organizzato un workshop per insegnare alle donne come masturbarsi.

A riportare la notizia il quotidiano The Independent, secondo cui sarebbero scoppiate anche delle proteste da parte di una sezione studentesca dell’Unione Cristiano Democratica (CDU), il partito della cancelliera Angela Merkel.

Secondo la descrizione dell’evento su Facebook, il workshop sarà suddiviso in due parti da un’ora e trenta minuti ciascuna.

Il corso comprenderà una parte teorica e una pratica.

Le partecipanti sono invitate a portarsi al corso uno specchietto, un asciugamano e un lubrificante.

Qui la descrizione del workshop su Facebook

Gli organizzatori fanno sapere che il corso si svolgerà in un’ambiente privato e mira a essere “una fonte d’ispirazione, oltre che di rafforzamento”.

Durante il corso potranno essere proiettati videoclip ed è possibile che venga consumato alcol.

Sono disponibili solo 10 posti, ormai tutti prenotati.

Il workshop è interamente finanziato dagli studenti e, secondo quanto riferito dagli organizzatori, costa 250 euro a persona. 

Questa iniziativa non è piaciuta ai membri del Partito Democratico Cristiano, l’ala universitaria della CDU, i quali attraverso la loro presidente Kathrin Krause hanno affermato: “Vogliamo sapere quali sono i costi dell’evento e se i contributi studenteschi del semestre verranno utilizzati per questo scopo”. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus