Me

Gmail, posta in arrivo: ecco le email che si autodistruggono

Tra le novità introdotte da Google per la casella di posta elettronica, c'è la possibilità di inviare email "a termine"

Immagine di copertina
Le novità introdotte da Gmail

| Gmail posta in arrivo: ecco le email che si autodistruggono | Google mail | Nuove funzionalità

Arrivano importanti novità sulla casella di posta Gmail. Google ha attivato una serie di funzionalità, che a breve sarà possibile utilizzare.

Si va dalle email che si autodistruggono dopo un certo periodo di tempo, alla possibilità di creare un calendario personalizzato, fino all’introduzione dell’intelligenza artificiale per evidenziare e ricordare agli utenti quali sono i messaggi importanti da leggere.

La novità più significativa e particolare riguarda certamente la possibilità di inviare email “a termine”, che il destinatario potrà leggere e aprire solo per un certo periodo di tempo, al termine del quale l’email stessa si autodistruggerà.

Niente paura comunque: sebbene la dinamica richiami gli occhiali del film “Mission Impossible”, che si disintegravano da soli prendendo fuoco dopo aver trasmesso un messaggio, qui si tratta solamente di uno strumento volto a proteggere la privacy.

L’opzione si chiama “modalità confidenziale”: sarà lo stesso mittente a poter impostare la data di scadenza dell’email. Non solo, ma i destinatari non potranno copiare, incollare e nemmeno inoltrare il messaggio.

Per chi vuole sentirsi ancora più al sicuro, sarà possibile anche scegliere un’opzione attraverso cui Google invierà al destinatario un codice numerico con un Sms, una sorta di password che permetterà di leggere l’email.

Ci sono poi anche altre novità: un sistema di intelligenza artificiale evidenzierà email di particolare importanza nella parte alta dello schermo. Il messaggio considerato importante verrà anche riproposto di tanto in tanto in maniera automatica.

In alternativa, potremo essere noi stessi, attraverso una specifica opzione, a chiedere a Gmail di riproporci quella determinata email più avanti.

L’iscrizione a newsletter che non apriamo da tempo verrà automaticamente annullata. Sarà possibile segnare un messaggio come già letto senza aprirlo.

In tema di sicurezza, Gmail contrassegnerà email pericolose in grassetto, per segnalarci con maggiore evidenza il rischio che corriamo nell’aprirle.

Google, nuovo design

Google sta per lanciare anche un nuovo design per la sua interfaccia web di Gmail.

Secondo quanto riportato dal portale TheVerge, in una mail agli amministratori di G Suite, una raccolta di software e strumenti di produttività per il cloud computing e per la collaborazione offerta in abbonamento da Google, la società afferma che il nuovo design includerà “diverse nuove funzionalità” che saranno rese disponibili anche per gli account Gmail di base.

Google promette un “look fresco e pulito per Gmail sul web”, con funzionalità come Smart Reply, la possibilità di posticipare email e una modalità di funzionamento offline.

Google non ha rivelato esattamente come si sarà il nuovo design di Gmail, ma ha recentemente lanciato un nuovo design per l’applicazione Google Calendar.

La visione di Google verso il rinnovamento del design, si spinge verso la modernizzazione di tutti i servizi offerti dal colosso dell’online.

Il calendario è stato aggiornato con icone moderne, colori e caselle degli eventi più pulite, ispirata ai principi del material design.

Nel complesso, il design è molto più simile all’app mobile ed è ragionevole presumere che Gmail stesso verrà aggiornato in modo analogo.

Il nuovo design dell’interfaccia di Gmail sarà disponibile nelle prossime settimane per i clienti G Suite e gli account Gmail personali.

Un portavoce di Google ha ammesso: “Stiamo lavorando su alcuni aggiornamenti importanti su Gmail (ancora in fase di bozza), e abbiamo bisogno di un po’ di tempo per elaborarli, quindi non possiamo ancora condividere nulla”, ha dichiarato un portavoce di Google.

Campagna regione lazio

Ci sono novità anche per le estensioni di Chrome, il browser di Google.

Secondo l’azienda le più utilizzate funzionerebbero già con la nuova versione di Gmail, ma non potendo garantire il corretto funzionamento di tutte le estensioni, si consiglia di contattare gli sviluppatori.