Me
Olanda, le campane della chiesa a Utrecht suonano le canzoni di Avicii
Condividi su:
olanda avicii omaggio campane Utrecht
Olanda, le campane di Utrecht suonano le canzoni di Avicii, morto il 20 aprile 2018.

Olanda, le campane della chiesa a Utrecht suonano le canzoni di Avicii

Da Wake me Up agli altri successi del dj morto a soli 28 anni in Oman il 20 aprile, la città di Utrecht lo ricorda così

23 Apr. 2018
olanda avicii omaggio campane Utrecht
Olanda, le campane di Utrecht suonano le canzoni di Avicii, morto il 20 aprile 2018.

Olanda | campane chiesa Utrecht |  canzoni di Avicii | | Wake Me Up | Hey Brother 

Il 20 aprile 2018 il dj e produttore musicale svedese Avicii è morto all’età di 28 anni (qui le ultime notizie).

L’Olanda ha reso omaggio al DJ svedese Avicii.

Le campane del duomo di Utrecht hanno suonato i suoi brani di successo Wake me Up, Without you e Hey Brother.

Morto Avicii dj svedese in Oman | Tutte le ultime notizie | Aggiornamenti

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono le possibili cause della morte di Avicii. E qui abbiamo riportato la sua ultima intervista in cui ha parlato di successo, della pressione che subiva continuamente come musicista di fama mondiale e delle sue emozioni: “Non provavo più alcuna felicità”.

Qui abbiamo raccontato chi era Avicii, il DJ svedese più pagato al mondo morto oggi a 28 anni. Qui invece i suoi 5 brani più famosi. • Il re dell’elettronica in 21 foto

Nel 2016 Avicii si era ritirato dalla scena musicale a causa di motivi di salute, relativi all’abuso di alcol.  Il 29 marzo 2016 scrisse una lettera d’addio ai tour dal vivo, pubblicata sul suo sito ufficiale e indirizzata ai suoi fan. Eccola.

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono le possibili cause della morte di Avicii. E qui abbiamo riportato la sua ultima intervista in cui ha parlato di successo, della pressione che subiva continuamente come musicista di fama mondiale e delle sue emozioni: “Non provavo più alcuna felicità”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus