Me

Uno dei vincitori del premio Pulitzer lavora in un birrificio

Ryan Kelly ha vinto il premio Pulitzer per aver scattato una foto mentre un estremista di destra si lanciava con la sua macchina contro una folla. Oggi fa il social media manager in un birrificio

Immagine di copertina
La foto di Ryan Kelly, vincitrice del premio Pulitzer scattata a Charlottesville

| Uno dei vincitori del premio Pulitzer lavora in un birrificio

Il Premio Pulitzer è considerato la più prestigiosa onorificenza esistente per il giornalismo. I vincitori dell’edizione 2018 sono stati annunciati il 16 aprile 2018 alle 15 ora di New York, le 21 italiane. Il premio è articolato in 21 categorie, di cui tredici nella sezione “Giornalismo” e otto nella sezione “Arti e lettere”.

Il New York Times e il New Yorker hanno vinto un importante premio per la loro copertura giornalistica del caso Harvey Weinstein. Il Washington Post e il New York Times per il Russiagate.

Qui tutto quello che c’è da sapere sul premio Pulitzer e i vincitori di quest’ultima edizione.

Il premio Pulitzer per la fotografia di breaking news è stato assegnato a Ryan Kelly.

Ryan Kelly ha scattato la foto che gli è valsa il premio a Charlottesville, in Virginia, quando un’auto guidata dal suprematista bianco James Alex Fields Jr ha ucciso una donna che marciava contro il razzismo.

Qui l’articolo completo sugli eventi di Charlottesville.

Ryan Kelly a quel tempo lavorava per il Daily Progress di Charlottesville.

Ma dopo qualche tempo, come riportato da poynter.org, Kelly ha deciso di abbandonare la redazione per cui lavorava e di diventare il social media manager di un birrificio.

Poynter.org racconta i retroscena della foto che è valsa a Kelly il premio Pulitzer: sabato Wesley Hester (l’editore del Daily Progress) andò fuori con Ryan Kelly mentre una folla marciava dal parco della città. 

Hester fece scendere dalla macchina Kelly e andò a parcheggiare la sua auto.

Dopo aver parcheggiato la macchina, Kelly e Hester si incamminarono insieme verso il centro commerciale di Charlottesville.

Faceva molto caldo e così Hester decise di entrare in un negozio e di comprare una bibita.

Kelly decise nel frattempo di continuare a camminare verso la manifestazione.

Mentre era ancora dentro il negozio, Haster venne a sapere che c’era stato un incidente mortale durante la manifestazione.

L’editore del Daily Progress uscì fuori dal negozio di corsa e vide Kelly fissare la sua macchina fotografica.

Kelly aveva appena scattato, senza saperlo, la foto che gli sarebbe valsa il Pulitzer.

Tornarono in redazione e videro la foto che Kelly aveva scattato.

Secondo Poynter.org,  Hester ha detto che “abbiamo discusso se avremmo usato la foto o meno”  aggiungendo che “abbiamo pensato che fosse importante usare quella foto”.

Ryan Kelly scoprì di aver vinto il premio una volta atterrato a Washington, leggendo il suo nome su Twitter.

Campagna regione lazio

Pointer.org scrive che Ryan Kelly non ha intenzione di tornare in redazione: “l’attuale situazione dei giornalisti, lo stress e la mole di lavoro sono stati i motivi per cui ha lasciato la redazione l’anno scorso e sono ancora ragioni valide per lui. Inoltre, ora ottiene birra gratis alla fine della giornata”.