Me

L’infografica che mostra in che modo è più probabile morire

Per chi non sapeva che è più probabile che uno statunitense diventi presidente, piuttosto che finisca per essere mangiato da uno squalo, è meglio dare un'occhiata a questa infografica

Immagine di copertina
L'infografica che mostra in che modo è più probabile morire. Credit: Pixabay

L’infografica che mostra in che modo è più probabile morire | I dati | L’infografica

L’infografica che mostra in che modo è più probabile morire

Succede spesso che la nostra percezione del rischio, legata ad alcune azioni o situazioni, sia molto falsata rispetto a quello che le statistiche dimostrano essere la loro reale pericolosità. Al contrario, l’idea che altri gesti più quotidiani siano “sicuri” è tutt’altro che fondata.

Questo vuol dire che il tempo che passiamo a preoccuparci di una potenziale morte accidentale è completamente sprecato. Infatti, chi ha particolarmente paura di morire per qualche strano incidente, probabilmente ha in mente una serie di potenziali decessi. Ma quanto sono realistiche queste paure?

Lo ha rivelato l’agenzia britannica di raccolta di dati Accident Claims Advice (ACA), mostrando come molte delle principali preoccupazioni diffuse sono per lo più infondate.

Ad esempio, è più probabile che un cittadino statunitense diventi presidente degli Stati Uniti d’America – la probabilità è di uno su 10 milioni – piuttosto che finisca per essere mangiato da uno squalo, la cui probabilità è uno su 11,5 milioni.

D’altra parte, invece, ci sono molte altre cause di mortalità a cui non pensiamo mai, e sono molto più probabili di quanto di pensi.

I dati

Per esempio, ormai si sente dire spesso che viaggiare in aereo è più sicuro che viaggiare in auto, ma il sito statunitense Big Think offre un paragone ancora più esplicativo: la probabilità di essere vittima di un incidente aereo è di una su 5.730, mentre quella di morire soffocato a letto è pari a una su 9.821.

Alcune statistiche sono davvero allarmanti, e spesso evidenziano un problema sociale, implicito o esplicito che sia.

In effetti, la probabilità di essere uccisi negli Stati Uniti è una su 358, mentre nel Regno Unito la probabilità di essere vittime di un omicidio è pari a 1 su 1,018,182.

Il numero di probabilità aumenta nel momento in cui si comincia a parlare di malattie e/o di problemi fisici legati alla salute. Dunque, le probabilità di morire di malattie cardiache o di cancro sono una su 7, mentre le probabilità di morire a causa di problemi respiratori minori sono una su 28.

Per quanto riguarda il suicidio, invece, le statistiche sono pari a uno su 95, il che dovrebbe far riflettere sul tipo di società in cui viviamo.

Ecco alcuni interessanti confronti che vale la pena notare: è molto meno probabile morire da passeggero di un autobus (uno su 79.815) o di un treno (uno su 1.721.414), rispetto ai passeggeri che si ritrovano implicati in un incidente stradale in macchina (1 su 470).

È meno probabile morire inciampando da soli (uno su 4.949), piuttosto che cadere dalle scale (uno su 1.884).

Infine, è molto più probabile prendere la scossa (uno su 58.889), rispetto ad essere colpiti da un fulmine (uno su 161.856).

Un’infografica riunisce i dati raccolti dall’Accident Claims Advice (ACA), e li mette a confronto, per avere un’idea chiara delle reali probabilità di morte.

L’infografica

infografica probabile morire

L’infografica che mostra in che modo è più probabile morire. Credit: ACA

| Quanto rischiamo di morire ogni giorno |

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook