Me
World Press Photo 2018 | Vincitori | Ecco le foto che hanno vinto
Condividi su:
world press photo 2018
La foto vincitrice del World Press Photo 2018, scattata a Caracas, in Venezuela. Credit: Ronaldo Schemidt/ Afp

World Press Photo 2018 | Vincitori | Ecco le foto che hanno vinto

Il 12 aprile 2018 vengono annunciati i vincitori della 61esima edizione del World Press Photo Contest, il premio di fotogiornalismo più prestigioso al mondo. Ecco chi ha vinto, premio per premio

world press photo 2018
La foto vincitrice del World Press Photo 2018, scattata a Caracas, in Venezuela. Credit: Ronaldo Schemidt/ Afp

World Press Photo 2018 | Vincitori | Ecco le foto che hanno vinto, premio per premio | La giuria | Le categorie | Mostre: dove vedere in Italia le foto che hanno vinto | L’edizione 2017

Il 12 aprile 2018 vengono annunciati i vincitori del World Press Photo Contest, il più importante e prestigioso premio fotogiornalistico al mondo.

Il premio più ambito, il Photo of the Year 2018, è stato vinto da Ronaldo Schemidt, fotografo Afp. (vedi foto sotto).

World Press Photo è un’organizzazione no-profit con sede ad Amsterdam, e il concorso è stato istituito nel 1955 diventando uno dei riconoscimenti più importanti al mondo.

La cerimonia di premiazione si tiene, come da tradizione, nella Chiesa Nuova (Oude Kerk) della capitale dei Paesi Bassi. A febbraio sono stati annunciati i candidati finalisti: Ronaldo Schemidt, Ivor Prickett, Toby Melville, Adam Ferguson, Patrick Brown.

È la prima volta che l’organizzazione del contest decide di annunciare le foto finaliste. Nelle edizioni passate venivano annunciati direttamente i vincitori.

I vincitori del World Press Photo 2018, premio per premio:

Photo of the Year

Ronaldo Schemidt, fotografo Afp

world press photo 2018

La foto vincitrice del World Press Photo 2018, scattata a Caracas, in Venezuela. Credit: Ronaldo Schemidt/ Afp

Contemporary issues

Scatto singolo: Jesco Denzel

world press photo 2018 vincitore 'Contemporary Issues' singola

‘Lagos Waterfronts under Threat’: foto vincitrice della categoria Contemporary Issues singola di Jesco Denzel.

Storia: Heba Khamis

world press photo 2018 vincitore 'Contemporary Issues, stories '

‘Banned Beauty’ di Heba Khamis, vincitore della categoria ‘Contemporary Issues, stories’.

Environment

Scatto singolo: Neil Aldridge

world press photo 2018 vincitore Environment singola

‘Waiting For Freedom’: foto vincitrice della categoria ‘Environment’ singola di Neil Aldridge.

Storia: Kadir van Lohuizen

world press photo 2018 vincitore Environment, stories

‘Wasteland’ di Kadir van Lohuizen, vincitore della categoria ‘Environment, stories’.

General News

Scatto singolo: Patrick Brown

world press photo 2018 vincitore 'General News, singles'

‘Rohingya Crisis’: la foto vincitrice della categoria ‘General News, singles’ di Patrick Brown.

Storia: Ivor Prickett

world press photo 2018 vincitore 'General News, stories'

‘The Battle for Mosul’ di Ivor Prickett, vincitore della categoria ‘General News, stories’ .

Long-term Project

Storie: Carla Kogelman

world press photo 2018 vincitore categoria 'Long Term Projects'

‘Ich bin Waldviertel’: la foto vincitrice della categoria ‘Long Term Projects’ della fotografa Carla Kogelman.

Nature

Scatto singolo: Corey Arnold

world press photo 2018 vincitore categoria 'Nature, singles'

‘Dumpster Diver’: foto vincitrice della categoria ‘Nature, Singles’ del fotografo Corey Arnold.

Storia: Ami Vitale

world press photo 2018 vincitore 'Nature, Stories'

‘Warriors Who Once Feared Elephants Now Protect Them’ di Ami Vitale, primo premio per la categoria ‘Nature, Stories’ .

People

Scatto singolo: Magnus Wennman

world press photo 2018 vincitore 'People, Singles'

‘Resignation Syndrome’ : la foto vincitrice della categoria ‘People, Singles’ del fotografo Magnus Wennman.

Storia: Adam Ferguson

world press photo 2018 vincitore categoria 'People, Stories'

‘Boko Haram Strapped Suicide Bombs to Them. Somehow These Teenage Girls Survived’ del fotografo Adam Ferguson, vincitore della categoria ‘People, Stories’ .

Sport

Scatto singolo: Oliver Scarff

world press photo 2018 vincitore categoria 'Sports, Singles'

‘Royal Shrovetide Football’: la foto vincitrice della categoria ‘Sports, Singles’ del fotografo Oliver Scarff.

Storie: Alain Schroeder

world press photo 2018 vincitore categoria 'Sports, Stories'

‘Kid Jockeys’ del fotografo Alain Schroederl, vincitore della categoria ‘Sports, Stories’ .

Spot News

Scatto singolo: Ronaldo Schemidt

world press photo 2018 vincitore Spot News Scatto singolo

‘Venezuela Crisis’: foto vincitrice della categoria ‘Spot News,singles’ di Ronaldo Schemidt.

Storia: David Becker

world press photo 2018 vincitore categoria 'spot news, stories'

‘Massacre in Las Vegas’ del fotografo David Becker, vincitore della categoria ‘Spot News, Stories’.

La giuria

I premi del World Press Photo Contest vengono assegnati in base al giudizio di quattro giurie specializzate nelle varie categorie che rappresentano. La giuria di quest’anno è stata presieduta da Magdalena Herrera, della rivista Geo in Francia. Le foto analizzate sono state 73.044 foto, scattate da 4.548 fotografi provenienti da 125 paesi.

La prima giuria è quella che si occupa delle categorie delle news e dei documentari, la seconda valuta le fotografie di sport, la terza giudica le foto delle categorie di natura e ambiente, e l’ultima sceglie i candidati per la categoria delle persone.

Oltre a queste, è presente una quinta giura generale, composta da sette professionisti del fotogiornalismo e due segretari.

Le categorie

La giuria ha nominato 42 fotografi provenienti da 22 paesi: Australia, Bangladesh, Belgio, Canada, Cina, Colombia, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Russia, Serbia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Regno Unito, USA e Venezuela. In totale, ci sono 307 fotografie nelle otto categorie.

Sono cinque in tutto i fotografi italiani in finale per il World Press Photo 2018: Alessio Mamo, Giulio Di Sturco, Luca Locatelli, Fausto Podavini e Francesco Pistilli.

Tutte le categorie:

Contemporary issues: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che documentano questioni culturali, politiche o sociali che riguardano singoli individui o intere società.

Environment: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che documentano l’impatto umano, positivo o negativo, sull’ambiente.

General News: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che riportano i principali argomenti di attualità e le loro conseguenze.

Long-term project: un progetto su un singolo tema che è stato realizzato in almeno tre diversi anni.

Nature: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che mostrano flora, fauna e paesaggi nel loro stato naturale.

People: immagini singole o storie (da due a dieci foto) composte da ritratti di singoli individui o gruppi di persone.

Sport: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che immortalano sport singoli o di squadra.

Spot News: immagini singole o storie (da due a dieci foto) che testimoniano momenti in cui vengono date le notizie o eventi immediati.

Dove vedere le mostre delle foto vincitrici in Italia

La mostra World Press Photo 2018 si terrà a Roma, in prima assoluta italiana, presso il Palazzo delle Esposizioni dal 27 aprile al 27 maggio 2018 e sarà possibile ammirare tutte le foto che hanno vinto l’edizione di quest’anno.

Dal 28 aprile al 27 maggio le foto saranno in mostra anche a Bari, allo spazio Murat e a Milano dal 12 maggio al 3 giugno alla Galleria Franca Sozzani.

A Venezia l’esibizione si terrà dal 31 agosto al 30 settembre 2018 al Magazzino alle Zattere. Qualche mese dopo la mostra sarà visitabile anche a Ferrara, dal 5 ottobre al 4 novembre, al Padiglione di Arte Contemporanea.

La mostra arriverà anche in Sardegna, a Gavoi, dal 27 ottobre al 12 novembre allo spazio ExCaserma.

A questo link tutte le mostre del World Press Photo nelle varie città del mondo.

L’edizione 2017

Il riconoscimento per il miglior scatto dell’anno del 2017 era stato conferito a Burhan Ozbilici, fotoreporter di Associated Press di base ad Ankara, artefice di una serie di scatti che riprendono l’uccisione in diretta di Andrei Karlov, l’ambasciatore russo in Turchia. Lo scatto vincitore era intitolato An Assassination in Turkey. 

Il diplomatico russo ad Ankara è stato ucciso il 19 dicembre 2016 per mano del 22enne Mevlut Mert Altintas, un agente di polizia turco, freddato poco dopo da alcuni uomini della sicurezza che avevano fatto irruzione all’interno della sala, dove era in corso la presentazione di una mostra fotografica sulla Russia.

In questo articolo abbiamo raccontato la testimonianza del fotoreporter dell’Associated Press, Burhan Ozbilici, che ha scattato le foto mentre il diplomatico russo veniva assassinato.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus