Me

Dopo 24 anni ritrovano la figlia scomparsa da bambina: la storia che ha commosso la Cina

La coppia aveva perso la figlia quando aveva 3 anni, ma non ha mai smesso di cercarla e alla fine l'ha ritrovata

Immagine di copertina

In Cina, una coppia di venditori di frutta di Chengdu ha riabbracciato la figlia perduta 24 anni fa. 

La bambina, Qifeng, stava giocando per le strade della città del sud-ovest della Cina,  vicino al banco di frutta del padre, quando scomparve. Era il 1994 e la bambina aveva solo 3 anni.

Il padre si era allontanato un momento per prendere il resto per un cliente. Al ritorno, la figlia non c’era più. Da quel momento sono iniziate le ricerche disperate di Qifeng, andate avanti per 24 anni.

“Nostra figlia conosceva solo il suo nome e non sapeva dove vivevamo”, aveva spiegato la madre in un’intervista televisiva. “Per i primi sei mesi l’abbiamo cercata io a piedi e mio marito in bicicletta. Era come cercare un ago in un pagliaio”.

Anni dopo, il padre, il signor Wang, prese la licenza da tassista per aumentare le possibilità di trovare la figlia perduta. Sperava che un giorno una ragazza salisse sul taxi e lo chiamasse “papà”.

I genitori stamparono la foto di Qifeng su dei biglietti da visita rosa, poi la sostituirono con quella dell’altra figlia, sperando che le somigliasse. In tutti questi anni, il padre ha continuato a  distribuire i volantini ai passeggeri e a raccontare la sua storia a chi era disposto ad ascoltarla. Con l’arrivo di internet, la ricerca era passata sui social.

La storia della bambina scomparsa fu prima pubblicata su un giornale locale, per poi raggiungere la China Central Television, ma il caso ha suscitato maggiore attenzione solo qualche anno fa, quando un ritrattista della polizia tracciò un identikit di come la ragazza sarebbe stata oggi. Il disegno fu appeso sul taxi del padre, è stato diffuso sui social ed è arrivato fino alla ragazza, a centinaia di chilometri di distanza.

Qifeng, ormai 27enne, viveva nella provincia di Jilin, nel nord della Cina. Era stata adottata quando aveva 3 anni e sapeva dai suoi genitori adottivi che era stata trovata sul ciglio della strada. Il test del dna ha confermato che la giovane è la bambina scomparsa 24 anni fa da Chengdu.

Il primo contatto tra Qifeng e la sua famiglia di origine è avvenuta per chat lunedì scorso. Mercoledì 4 aprile 2018, dopo 24 anni, i genitori hanno riabbracciato la figlia.

“Non posso esprimere quanta speranza, delusione e disperazione abbiamo provato in questi 24 annni. Ora possiamo finalmente incontrarci di nuovo”.