Me

Kim Jong-un ha assistito a un concerto di artisti sudcoerani a Pyongyang

Prima esibizione di artisti sudcoreani sul territorio della Corea del Nord da 13 anni a questa parte

Immagine di copertina
Kim Jong-un è stato il primo leader del Nord a partecipare a un'esibizione di artisti del Sud. Credit: Afp.

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-Un, ha assistito il primo aprile 2018 con la moglie a un concerto di cantanti pop sudcoreani a Pyongyang.

Si è trattata della prima esibizione di artisti sudcoreani sul territorio della Corea del Nord da 13 anni a questa parte, mentre le relazioni tra i due paesi sembrano andare verso una distensione.

Secondo l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, Kim è il primo leader del Nord a partecipare a un’esibizione di artisti del Sud.

Durante lo spettacolo il leader ha battuto le mani e alla fine dello show ha incontrato gli artisti nel backstage, dove ha conversato e ha scattato delle foto.

Presenti anche la sorella di Kim, Yo-jong, e il presidente dell’Assemblea Suprema del Popolo, Kim Jong-nam.

Il concerto, intitolato “Spring is Coming”, si è svolto nella serata di domenica primo aprile  al Grand Theatre di Pyongyang, impianto da 1.500 posti. Ad esibirsi sono stati undici artisti di K-pop, generale musicale pop molto diffuso nelle due Coree, specialmente in quella del Sud.

I cantanti torneranno sul palco martedì 3 aprile.

Corea del Nord Kim Jong un concerto musica K-pop Corea del Sud

L’esibizione segna un nuovo capitolo nel processo di distensione in atto dall’inizio del 2018 tra i governi di Pyongyang e Seul.

Nel mese di aprile Kim incontrerà il suo omologo sudcoreano, Moon Jae-in, a Panmunjom sul confine smilitarizzato tra i due paesi.

Sarà il primo vertice tra le due Coree da oltre un decennio e il primo da quando Kim Jong-un ha preso il potere nel Nord.

Il leader nordcoreano si è detto disponibile a discutere dell’abbandono del programma nucleare da parte di Pyongyang, ma solo se la sicurezza del suo paese fosse garantita, e ha espresso la volontà di avere colloqui “schietti” con gli Stati Uniti sui modi per realizzare la denuclearizzazione della penisola e normalizzare i rapporti bilaterali tra i due paesi.

Inoltre, Kim Jong-un ha invitato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, per un incontro storico volto alla distensione dei rapporti diplomatici e alla risoluzione della crisi nucleare nordcoreana. Il summit dovrebbe tenersi entro maggio, ma non sono noti altri particolari.

Il 26 marzo 2018 il leader di Pyongyang si è recato all’estero per la prima volta da quando detiene il potere, cioè dal 2011. Kim è stato a Pechino, in Cina, dove ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping, a cui ha confermato il suo impegno a rinunciare al programma nucleare.