Me

L’uomo morto a causa della sua barba troppo lunga

Immagine di copertina

La città di Braunau am Inn si trova in Austria, al confine con la Germania. Questo luogo è ricordato soprattutto per essere la patria di Adolf Hitler, ma la sua storia ovviamente è iniziata molto prima ed è stata scritta da molte altre persone, tra cui Hans Steininger, borgomastro – carica che equivale al sindaco – del Sedicesimo secolo.

Nella locale chiesa di Santo Stefano possibile vedere un bassorilievo raffigurante Steininger che colpisce particolarmente per la sua barba, talmente lunga da toccare terra. Una barba che tuttavia gli divenne fatale.

Era il 1567 e Hans Steininger era un borgomastro particolarmente popolare, ma un grande incendio colpì la città di Braunau am Inn. L’uomo, come tutti i suoi concittadini, si dette alla fuga ma senza arrotolare la sua barba, che sembra fosse lunga in tutto due metri. L’uomo finì dunque per inciampare sulla sua stessa barba, cadendo dalle scale e rompendosi il collo, morendo.

Sembra infatti che di solito il borgomastro tenesse la sua lunghissima barba arrotolata e la appoggiava su un apposito sacco, cosa che nella concitazione dell’incendio non fece: una mancanza che si rivelò fatale.

Nonostante questo, la sua barba sopravvisse ed è oggi – a 450 anni di distanza – conservata nel museo cittadino di Braunau.