Me

6 oggetti che usiamo ogni giorno e che sono sporchi o pieni di batteri

Sono presenti nella maggior parte delle case e vengono utilizzati quotidianamente senza sapere che sono pieni di batteri, potenzialmente pericolosi per la salute

Immagine di copertina
Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: i taglieri. Credit: Pixabay

Un gruppo di ricerca dell’Istituto federale svizzero di scienza e tecnologia dell’acqua (EAWAG) ha rivelato che alcuni oggetti comuni che possono essere trovati in ogni casa e che vengono utilizzati quotidianamente sono sporchi o pullulano di batteri.

Dalla cucina al soggiorno, le abitazioni sono piene di oggetti rischiosi per la nostra salute. Ma quali sono?

Le papere di gomma per la vasca da bagno

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: le papere di gomma per la vasca da bagno. Credit: Pixabay

Le papere di gomma sono spesso realizzate con plastica economica che fornisce le sostanze nutritive di cui alcuni batteri hanno bisogno, per questo motivo l’EAWAG raccomanda l’utilizzo delle papere realizzate con plastiche migliori.

Le spugne per i piatti

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: le spugne per i piatti. Credit: Pixabay

Nel 2011, la National Science Foundation (NSF), un organismo internazionale che fornisce consulenze in materia di salute e sicurezza pubblica, ha testato l’igiene di 30 articoli per la casa.

Gli strofinacci e le spugne da cucina erano i peggiori, e contenevano batteri della stessa famiglia nel 75 per cento delle case. Subito dopo venivano i lavelli della cucina, con il 45 per cento delle case colpite, e infine i portaspazzolini sono arrivati al terzo posto, con il 27 per cento.

I taglieri

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: i taglieri. Credit: Pixabay

Sui taglieri si affetta spesso la carne, all’interno della quale ci sono le budella.

Le budella degli animali contengono batteri fecali che finiscono nelle minuscole scanalature del legno dei taglieri, dove crescono e si moltiplicano.

La lavatrici

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: le lavatrici. Credit: Pixabay

La lavatrice è un terreno fertile per i batteri, dal momento che è sempre umida e, a volte, calda.

Inoltre nelle lavatrici vanno a finire gli indumenti sporchi e coperti di batteri, e poiché i lavaggi freddi sono più ecologici, i vestiti non vengono più lavati ai livelli di calore richiesti per uccidere la maggior parte dei germi.

I cubetti di ghiaccio

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: i cubetti di ghiaccio. Credit: Pixabay

I cubetti di ghiaccio e i cestelli in cui metterli vengono puliti raramente, e dunque sono il luogo ideale per la proliferazione dei batteri.

Nel 2012, mentre stava lavorando a un progetto scientifico, la dodicenne Jasmine Roberts ha scoperto che l’acqua del water della Florida era più pulita del ghiaccio.

Le tastiere dei computer

oggetti batteri

Gli oggetti che usiamo quotidianamente e che sono pieni di batteri: le tastiere dei computer. Credit: Pixabay

Nel 2008, Which? ha effettuato uno studio sulle tastiere dei computer dei suoi uffici di Londra: di 33 tastiere analizzate, quattro erano considerate potenzialmente pericolose per la salute. Una aveva 150 volte il limite raccomandato per i batteri.