Me

Francia, legione d’onore al poliziotto eroe morto nell’attentato di Trebes

Il colonnello Arnaud Beltrame si è offerto come ostaggio al posto di una donna ed è stato ucciso dal terrorista sostenitore dell'Isis

Immagine di copertina
Il colonnello Arnaud Beltrame aveva 45 anni. Credit: Afp

Il 28 marzo 2018 a Parigi è stata organizzata una cerimonia in memoria di Arnaud Beltrame, il poliziotto morto per le ferite riportate in seguito all’attentato rivendicato dall’Isis del 23 marzo a Trebes, nel sud della Francia.

Il colonnello, 45 anni, si era offerto come ostaggio al posto di una donna nel corso di una situazione con ostaggi in un supermercato francese.

Con il suo gesto, il gendarme aveva portato alla fine dell’attacco che ha causato la morte di 4 persone, compreso l’attentatore, il marocchino Redouane Lakdim, poi ucciso dalle forze di sicurezza francesi.

A Beltrame è stato concesso il più alto riconoscimento francese, la legione d’onore. La cerimonia commemorativa si tiene in piazza Les Invalides, alla presenza del presidente della Repubblica, Emmanuel Macron.

La salma dell’uomo sarà poi nuovamente trasferita nella sua città, Carcassone, a pochi chilometri da Trebes, per il funerale.

Macron ha detto che il poliziotto “è caduto come un eroe” dopo aver mostrato “coraggio eccezionale e altruismo”. “Ha combattuto fino alla fine e non ha mai mollato”, meritando “il rispetto e l’ammirazione dell’intera nazione”, ha aggiunto il presidente.

Anche il ministro dell’Interno francese Gérard Collomb ha elogiato Beltrame, dichiarando che la Francia non dimenticherà mai il suo atto d’eroismo.

Il 23 marzo 2018, Redouane Lakdim, 26 anni, marocchino, si è barricato in un supermercato di Trebes, nel sud della Francia, prendendo in ostaggio diverse persone.

L’uomo, che ha rivendicato la propria appartenenza all’Isis, è stato ucciso dopo circa quattro ore dalle forze speciali intervenute sul posto.

Il bilancio finale dell’attentato è di quattro vittime, compreso il terrorista, e tre feriti.