Me

Vero, il nuovo social network anti-Instagram

La nuova app Vero sta facendo tremare Instagram, e il suo segreto è che ha mantenuto i pregi di Instagram, ma ne ha eliminato i difetti

Immagine di copertina
Vero, il nuovo social network anti-Instagram. Credit: sito ufficiale Vero

In testa alle classifiche dell’App Store, il negozio digitale di Apple nel quale scaricare applicazioni, compare Vero, un nuovo social network che si sta facendo strada tra gli altri, grazie all’idea di unire le funzioni amate dagli utenti di Instagram, a un format più nuovo e privo di annunci pubblicitari.

La nuova app sta facendo tremare Instagram per la diffusione che sta avendo tra i millennial, la generazione di giovani nati fra i primi anni Ottanta e l’inizio degli anni Duemila.

In effetti il 50 per cento degli utenti di Vero, il cui download è gratuito sull’App Store di Apple e su Play Store di Google, hanno un’età compresa tra i 21 e i 40 anni.

L’app, inoltre, sta guadagnando terreno grazie agli utenti iscritti su Instagram, che stanno man mano passando da un social all’altro. Il motivo di questo cambiamento sta nel fatto che Vero mantiene i pregi di Instagram, e ne elimina i difetti.

Ma in che modo?

Le funzioni di Vero simili a Instagram

Le icone visibili nella parte superiore dell’interfaccia di Vero indicano Ricerca, Profilo, Raccolte, Notifiche e Chat. Ma a parte il fatto che siano posizionate in alto e non in basso, le icone offrono le stesse funzioni che mette a disposizione anche Instagram.

Il pannello di controllo dell’app dà all’utente la possibilità di visualizzare e modificare il proprio profilo, aggiungere un avatar, scrivere un breve testo con le proprie informazioni personali e visualizzare le connessioni tra seguaci e seguiti, propio come Instagram.

Accanto all’icona del Profilo, nella parte superiore dell’interfaccia di Vero, si trova l’icona Raccolte, dove vengono riuniti tutti i contenuti condivisi dall’utente.

Cliccando sulla funzione Ricerca di Vero, si apre una pagina molto simile a quella Esplora di Instagram.

Su Ricerca si possono rintracciare gli hashtag più popolari, gli utenti con un maggiore seguito, i prodotti più interessanti e di tendenza.

In alto a destra dell’interfaccia, è presente l’icona Chat, dalla quale è possibile inviare messaggi diretti, e che ricorda molto i Direct di Instagram.

Fin qui, potrebbe sembrare che Vero non si differenzi molto da Instagram, ma il suo successo è motivato da alcune differenze, ecco quali:

Le funzioni di Vero diverse da Instagram

Per fare una selezione dei contatti che si seguono, Vero offre agli utenti la possibilità di classificare i propri contatti come amici o come amici intimi (simile all’opzione di Facebook “amici più stretti”).

La funzione di classificazione dei contatti è stata pensata per permettere agli utenti di Vero di condividere un contenuto con un gruppo specifico di persone, senza per forza doverlo mostrare a tutti.

Inoltre una funzione di Vero, che Instagram non ha, è quella di condividere tutti i tipi di contenuti. Non più solamente foto, dunque, ma anche musica – se l’utente collega la sua libreria Apple Music all’app Vero i suoi seguaci possono vedere cosa sta ascoltando -, link, film e programmi TV, o ancora libri e luoghi.

Ma la differenza principale che contraddistingue un’app come Vero da Instagram è il ritorno alla cronologia temporale dei contenuti postati: le condivisioni di Vero possono essere visualizzate in ordine di pubblicazione piuttosto che seguire un algoritmo come ormai fanno sia Facebook che Instagram.

In più, Vero non lascia spazio alla pubblicità, e per evitarla metterà a disposizione l’app tramite il pagamento di un abbonamento, che però verrà offerto – a vita – al primo milione di iscritti.

Il lato oscuro di Instagram raccontato da un’influencer | La blogger che svela come manipola il suo aspetto fisico su Instagram | Ecco perché le influencer di Instagram tendono a essere sempre più uguali | La ragazza che si è indebitata fino al collo per diventare una influencer di Instagram

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook