Me

Lo spot da oscar di Spike Jonze per Apple

Dopo il successo dello spot girato per Kenzo, Spike Jonze collabora con Apple per pubblicizzare il nuovo altoparlante smart, l'HomePod

Immagine di copertina
Spike Jonze torna alla regia con un nuovo e surreale spot per Apple. Credit: Youtube

Il regista statunitense Spike Jonze è tornato alla regia, e si confronta nuovamente con il mondo della pubblicità: dopo aver realizzato uno spot per Kenzo nel 2016, che in poco tempo divenne virale, Jonze ha collaborato con Apple per sponsorizzare il nuovo HomePod.

“Welcome Home” è il titolo del nuovo spot firmato Spike Jonze, e pubblicizza un altoparlante smart capace di interagire con l’intelligenza artificiale di Apple, Siri.

Il video, che assomiglia a un cortometraggio d’autore piuttosto che a una pubblicità commerciale, dura circa quattro minuti e inizia con la protagonista, interpretata dalla ballerina britannica FKA Twigs, che rientra in casa dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro.

Entrando nell’appartamento, arredato con stampe grafiche ed elementi geometrici, la ragazza chiede a Siri di suonare qualcosa che le possa piacere: tra le righe si può leggere un riferimento al film Her, scritto da Jonze e che nel 2013 gli valse l’Oscar come migliore sceneggiatura originale, in cui il protagonista si innamora dell’intelligenza artificiale che governa la sua casa.

Il video dal drone che mostra la nuova avveniristica sede di Apple | Potresti essere spiato dalla tua fotocamera senza saperlo | Samsung ha lanciato uno spot in cui ridicolizza il nuovo iPhone X

Subito dopo parte Til it’s over, l’ultima canzone diffusa dal rapper e produttore statunitense Anderson Paak, mentre le protagonista si rilassa sul divano.

A un tratto, i cubetti di ghiaccio nel bicchiere della ragazza accennano a un movimento vorticoso, e in pochi secondi la protagonista comincia a ballare freneticamente, con movimenti che danno inizio a una danza capace di deformare oggetti e superfici.

Lo spot si basa quasi totalmente sulla Glitch Art, la nuova concezione artistica che concepisce un’estetica dell’errore: i glitch, infatti, sono errori di sistema e comportamenti anomali dei software.

All’interno dello spot, inoltre, gli appassionati d’arte possono ritrovare riferimenti alle opere di artisti contemporanei come Jim Lambie, Faig Ahmed, Sol Lewitt o Gerhard Richter.

Il video del nuovo spot di Apple, firmato da Spike Jonze:

Spike Jonze è noto al grande pubblico per aver diretto film come Essere John Malkovich, Il ladro di orchidee e Her; oltre ad aver girato alcuni dei videoclip più geniali mai realizzati: “Buddy Holly” dei Weezer, “Sabotage” dei Beastie Boys, “It’s Oh So Quiet” di Björk, “Da Funk” dei Daft Punk e “Praise You” di Fatboy Slim.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook