Me

Cosa ha detto Salvini dopo i risultati delle elezioni politiche

ll leader della Lega Matteo Salvini, il cui partito ha ottenuto un grande consenso alle elezioni politiche italiane 2018 (17,9%), ha commento i risultati elettorali. Ecco cosa ha detto

Immagine di copertina
Il leader della Lega Matteo Salvini

Il 5 marzo 2018, dopo il grande successo raccolto dalla Lega alle elezioni politiche, il leader del Carroccio, Matteo Salvini, è intervenuto in una conferenza stampa.

Diretta Elezioni 4 marzo | Risultati aggiornati in tempo reale | Riepilogo: come sono andate le elezioni | E ora cosa succede?

Ecco cosa ha detto Salvini:

“È una vittoria straordinaria che ci carica di orgoglio, gioia e responsabilità. Milioni di italiani ci hanno chiesto di prendere per mano questo paese e liberarlo dalla precarietà e dall’insicurezza. Lo vedo come voto di futuro dopo 5 anni di governo della sinistra”.

“Ringrazio la Lega che ha scelto di crescere. Ringrazio chi mi è stato vicini, i miei figli che sono a scuola, i giornalisti obiettivi, pochi”.

“Ora comincia un bellissimo percorso insieme», ha detto ancora Salvini, che ha poi commentato il flop del Pd: «L’arroganza di Renzi è stata punita”.

“La squadra con cui ragionare e governare è quella di centrodestra”, ha quindi sottolineato Salvini.

“Sono uno che mantiene la parola data aggiunge e l’impegno preso riguarda la coalizione di centrodestra, che ha vinto e che può governare”.

“No a coalizioni strane. No, no no…”.

“L’ho detto in campagna elettorale che avrei ascoltato tutti, parlato con tutti ma la squadra è quella del centrodestra”.

“Escludo governi di scopo, governi a tempo, governi tecnici, istituzionali. Noi a governi minestrone non partecipiamo”.

“Sceglierà il presidente della Repubblica. Non ho mandato liste di ministri via mail e non do suggerimenti”.

“Sono e rimarrò populista, chi ascolta il popolo fa il suo dovere. Di ‘radical-chic’ gli italiani non ne hanno più voglia”.

“Troppi ritardi nelle operazioni di voto, il ministro dell’Interno Minniti è arrivato terzo, il modello del buon governo di Renzi gli italiani non l’hanno”.

“Inizia un bel percorso. Gli italiani hanno detto ‘decidono gli italiani non lo spread Berlino Bruxelles’, i mercati non hanno nulla da temere anzi”.

“L’Italia che fa pagare meno tasse tempi certi per la giustizia e meno burocrazia è una buona notizia che rassicura i mercati. Ora sono lontanissime le polemiche della campagna elettorale”.

“Mi porto ben in tasca il rosario che qualcuno aveva frainteso e che invece ci ha accompagnato e ci accompagnerà”.

“La squadra a cui mancano meno numeri per avere la maggioranza alla Camera e al Senato è quella del centrodestra. A seggi chiusi lavoreremo perché la squadra più vicina arrivi a essere maggioranza. Ci sono collegi dove vinci o perdi per cinquanta voti e vogliamo avere il quadro chiaro”.

“Da domani delinquenti e parassiti devono avere paura, ma siccome la stragrande maggioranza italiana non lo è, gli italiani hanno solo da auspicarsi un governo di centrodestra. Mi incontrerò con tutti anche con la Boldrini essendo due universi molto lontani uno dagli altri”.

“Abbiamo raggiunto punti in campagna elettorale incredibili, ‘Salvini fa paura ai bambini’ hanno detto, a quella mamma offrirò un caffè doppio, ma etichette fascisti comunisti sono sempre più vecchie”.

Campagna regione lazio

“Il voto alla Lega è a un altro tipo di Europa, noi siamo in Europa vogliamo un’Europa che fa poche cose e le fa bene però che riconosce i popoli le identità le lingue. I veri nemici dell’Europa sono fenomeni alla Renzi e Bonino che fingono che va tutto bene e bene non va”.

Diretta Elezioni 4 marzo | Risultati aggiornati in tempo reale | Riepilogo: come sono andate le elezioni | E ora cosa succede?