Me

La Corea del Sud invierà un delegato in Corea del Nord

La mossa distensiva arriva dopo che la Corea del Nord ha inviato suoi alti funzionari a Pyeongchang per le Olimpiadi invernali, tra cui la sorella minore di Kim Jong-un, Kim Yo-jong

Immagine di copertina
Il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in quello degli Stati Uniti Donald Trump / Afp photo / Brendan Smialowski

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in sta lavorando per incoraggiare i colloqui diretti tra Washington e Pyongyang per porre fine al programma nucleare del regime nordcoreano di Kim Jong-un.

Per incentivare un accordo con gli Stati Uniti, Seul ha in programma di inviare in Corea del Nord un delegato speciale.

Leggi anche: Corea del nord: Kim Jong-un ha usato passaporti falsi per viaggiare liberamente in occidente

Moon ha riferito a Donald Trump dei suoi piani nel corso di una telefonata di 30 minuti avvenuta l’1 marzo, secondo quanto riportato in una dichiarazione dell’ufficio presidenziale sudcoreano.

La mossa arriva dopo che la Corea del Nord ha inviato suoi alti funzionari a Pyeongchang per le Olimpiadi invernali, tra cui la sorella minore di Kim Jong-un.

“I due capi di stato hanno concordato di continuare lo slancio nel dialogo Sud-Nord in modo che possa portare alla denuclearizzazione della penisola coreana”, ha fatto sapere l’ufficio di Moon.

“Il presidente Moon ha detto al presidente Trump che invierà presto un inviato speciale in Corea del Nord e confermerà le discussioni avute con i delegati di alto livello della Corea del Nord”.

L’invio di un delegato potrebbe rappresentare il primo passo verso un eventuale viaggio dello stesso Moon, dopo l’invito a sorpresa presentato da Kim Yo-jong, la sorella di Kim Jong-un, il mese scorso.

“Il presidente vuole continuare a lavorare con la Corea del Sud. È un alleato forte “, ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders.

“L’obiettivo finale è quello di denuclearizzare la penisola. Questo è ciò su cui siamo focalizzati e siamo entusiasti di eventuali passi in avanti in tale processo”, ha continuato Sanders.

“I due leader si sono impegnati a mantenere uno stretto coordinamento”.

Trump aveva detto di essere disposto a parlare con il Nord solo “nelle giuste condizioni”.

Moon ha detto che i due capi degli Stati Uniti e della Corea del Nord devono trovare un terreno comune di dialogo.

“C’è bisogno che gli Stati Uniti abbassino i toni nelle dichiarazioni sulla Corea del Nord e la Corea del Nord dovrebbe mostrare che è disposta a denuclearizzare”.

I colloqui plurilaterali volti a porre fine alla ricerca di armi nucleari da parte di Pyongyang si sono interrotti alla fine del 2008.

Da quella data il regime nordcoreano ha compiuto progressi significativi nel suo programma nucleare.

Leggi anche: Trump imporrà le più pesanti sanzioni contro la Corea del Nord